Guerre spaziali: la strategia europea per proteggere i satelliti

Access to the comments Commenti
Di Aida Sanchez Alonso
L'Alto rappresentante Borrell ha parlato all'apertura della Conferenza spaziale europea
L'Alto rappresentante Borrell ha parlato all'apertura della Conferenza spaziale europea   -   Diritti d'autore  AP/AP

Nemmeno lo spazio è immune alla guerra. Gli attacchi e i sabotaggi informatici ai satelliti spaziali sono in aumento e ciò sta causando seri problemi di sicurezza sulla Terra. Lo ha spiegato intervenendo all'apertura della Conferenza spaziale europea, l'Alto rappresentante dell'Unione Europea per gli Affari Esteri Josep Borrell.

Guerre spaziali

"Lo spazio è diventato un luogo strategico. Non dico un campo di battaglia, ma un luogo in cui i satelliti sono o possono essere presi di mira. Dipendiamo in modo cruciale dalle informazioni che vengono ricevute o ritrasmesse dai satelliti"

"La maggior parte delle nostre infrastrutture civili e militari dipendono da un sistema satellitare", ha spiegato Borrell, ricordando anche come proprio uno di questi attacchi sia stato un chiaro segnale dell'inizio dell'invasione dell'Ucraina. Ventiquattro ore prima dell'inizio della guerra, la rete di telecomunicazioni spaziali utilizzata dall'esercito ucraino è stata presa di mira da un attacco informatico, che ne ha danneggiato alcune parti.

Al momento orbitano intorno alla terra 5.500 satelliti, il 10% dei quali vengono utilizzati per scopi militari in tutto il mondo. Lo spazio è stato definito come una delle principali aree strategiche da una delle più grandi alleanze militari del pianeta, la Nato e i rischi non sono soltanto informatici.

"La Russia ha recentemente distrutto uno dei suoi satelliti con un missile lanciato da terra. Se lo ha fatto con uno dei suoi satelliti, un domani può farlo con qualsiasi altro satellite. Quindi dobbiamo preoccuparci della sicurezza delle strutture presenti nello spazio", afferma Borrell.

Anche perché le conseguenze di un attacco spaziale ricadono inevitabilmente su tutti noi: non solo in termini metaforici, come spiega l'Alto rappresentante.

"La distruzione di un satellite riempie lo spazio di piccole particelle metalliche. Sono piccole ma a causa della velocità con cui si muovono diventano estremamente pericolose".

Nel mese di marzo la Commissione Europea presenterà una nuova iniziativa sul tema, la Strategia europea per la sicurezza e la difesa nello spazio (EU Space Strategy for Security and Defence)E. Con un obiettivo preciso: garantire la sicurezza delle strutture in orbita e quella dei cittadini sulla Terra.