This content is not available in your region

Macron: "Non umiliare la Russia dopo la guerra"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Image
Image   -   Diritti d'autore  Jean-Francois Badias/AP

Il presidente francese Emmanuel Macron mette in guardia dall'umiliare la Russia per la sua invasione dell'Ucraina se e quando verrà concordato un accordo di pace.

Dice che una volta finita la guerra, Mosca e Kiev dovranno sedersi e negoziare tra loro.

Emmanuel Macron, Presidente della Francia:  "Domani avremo una pace da costruire, non dimentichiamolo mai. Ne ho parlato prima. Dovremo farlo con Ucraina e Russia attorno al tavolo. La fine della discussione e del negoziato sarà fissata da Ucraina e Russia Ma non si farà in negazione, né in esclusione gli uni degli altri, e neppure in umiliazione».

Macron ha anche esposto la sua visione di una comunità più ampia di democrazie europee che consentirebbe una più profonda cooperazione tra i paesi non UE.

All'interno di questa nuova unione politica, nazioni come l'Ucraina e persino il Regno Unito potrebbero farne parte.

Le proposte sono state avanzate in occasione della Giornata dell'Europa in concomitanza con le enormi parate militari del presidente russo Vladimir Putin a Mosca nel Giorno della Vittoria, in netto contrasto con le celebrazioni di Strasburgo.

Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione Europea:  "Penso che quello che accade oggi parli e parli da sé. Da un lato, vediamo un autocrate, Vladimir Putin a Mosca che ha fatto la sua parata militare: questa è l'unica cosa che ha da offrire al suo popolo. Poi dall'altra parte qui al PE si vede una celebrazione della democrazia".

Lunedì ha segnato la fine di un processo lungo un anno in cui i cittadini europei hanno espresso le loro opinioni su ciò che vogliono per il futuro dell'Unione europea.