Il festival Lumière 2023 si apre tra le stelle, nove giorni dedicati al cinema a Lione

Pubblico al Lumière festival
Pubblico al Lumière festival Diritti d'autore Laurent Cipriani/Copyright 2022 The AP. All rights reserved.
Di Frédéric PonsardEuronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Via all'edizione 2023 del festival che celebra la storia del cinema e i suoi capolavori. Attesa e fermento per Wim Wenders, va a lui il Prix Lumière quest'anno

PUBBLICITÀ

Il festival Lumière si apre tra le stelle. Questo fine settimana, Wes Anderson è stato l'ospite d'onore dell'inaugurazione dell'evento a Lione, che si svolgerà per 9 giorni, dal 14 al 22 ottobre, nella città che ha visto nascere il cinematografo.

Ma anche stelle del calibro di Terry Gilliam, Juan Antonio Bayona e Daniel Brühl hanno preso parte a questo evento senza precedenti.

Daniel Brühl, noto al pubblico anche per le strabilianti interpretazioni nel film di Quentin Tarantino "Bastardi senza gloria" o in  "Rush", di Ron Howard ha definito il festival il suo preferito in assoluto perché "parla solo di cinema. Non c'è quella follia di cui si ha bisogno nei festival più grandi come Cannes, Venezia o Berlino, che sono i grandi eventi. Ma qui ci si concentra solo sul cinema, è il raduno dei registi"

"Amo il Festival Lumière perché, prima di tutto, non c'è competizione" spiega il regista spagnolo Juan Antonio García Bayona, "È un festival in cui c'è un solo premio, che serve a riconoscere la carriera di un grande regista. Noi registi veniamo molto più rilassati. Veniamo per goderci i film, per goderci il cinema. In effetti, questa città respira il cinema".

Il regista Wim Wenders
Il regista Wim WendersLOIC VENANCE/AFP

Il pubblico di Lione era presente in massa all'inaugurazione, con quasi 5mila persone nella Halle Tony Garnier, che si dichiara il più grande cinema d'Europa.

Fino al prossimo fine settimana sono previste centinaia di proiezioni e incontri, tra cui la consegna del Prix Lumière, il premio annuale alla carriera di un grande regista. Nel 2021 era stata premiata Jane Campion, seguita nel 2022 da Tim Burton.

Negli ultimi 15 anni, il Festival Lumière di Lione è diventato un appuntamento imperdibile per gli amanti della settima arte in Europa. È un festival originale che presenta sul grande schermo i grandi film e i capolavori della storia del cinema, celebrando al contempo i grandi nomi di oggi. L'evento clou di quest'anno è il Prix Lumière 2023, assegnato al regista di "Paris, Texas" e "Le ali del desiderio", il grande regista europeo Wim Wenders.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Dietro le quinte del ristorante stellato, ecco il film che racconta una dinastia di chef

La mostra di Burtynsky alla Galleria Saatchi "alza il sipario" sull'impatto dell'umanità sulla Terra

Lione, in mostra la bellezza degli animali più ordinari: l'antispecismo del fotografo Vincent Munier