This content is not available in your region

Ucraina: dal palcoscenico alla trincea di Kiev, storia della boy-band Antytila

euronews_icons_loading
Ucraina: dal palcoscenico alla trincea di Kiev, storia della boy-band Antytila
Diritti d'autore  Euronews
Di Anelise Borges  & euronews

Prima cantavano d'amore e altre tempeste. Così, la tipica boy-band pop rock. Poi è arrivata la guerra, nella fattispecie l'invasione della Crimea da parte della Russia e per questo gruppo popolare in Ucraina, gli Antitila, cambiò tutto. 

"La nostra partecipazione alla guerra Russia-Ucraina è iniziata nel 2014 - racconta  Taras Topolia, il cantante - Nel 2014 la Russia ha annesso la Crimea e avviato attività criminali nel Donbass. A quel punto abbiamo terminato il nostro tour e abbiamo iniziato col volontariato". 

Volontariato in sostegno dell'esercito ucraino con raccolta fondi e beni. Stop alla musica per un anno, poi la ripresa, il nuovo album nel 2015. Ora stop di nuovo alle danze, i membri del gruppo si spostano in trincea, a Kyev, dove si sono recati il 24 febbraio, giorno in cui la guerra è scoppiata.

"Ci siamo uniti ai difensori di Kiev, all'esercito ucraino, prima della guerra - racconta Serhii Vusyk, tastierista - Siamo genitori. Ho 3 figli, Taras ne ha 3. Dima ha un figlio. E i primi giorni di guerra abbiamo mandato in salvo le nostre famiglie fuori da Kiev". Mentre Taras, Serhii e Dima sono in prima linea Dmytro e Mykhailo, altri due membri della band, si occupano di logistica e forniture. Hanno anche aperto un conto in banca per raccogliere denaro e comprare tutto ciò che serve per i soldati.

Il presidente Zelensky in un video della band, quando era ancora attore

Uno dei più grandi successi della band è la canzone LEGO, nel video clip recitava nientedimeno che l'attuale presidente ucraino Zelensky, all'epoca comico di fama nazionale, un uomo che la band ammira e che difende strenuamente perché, come dice il cantante Taras Topolia "Sta incarnando la nostra resistenza ed è il leader di quella resistenza. Nemmeno per un secondo nelle ultime settimane, ha dubitato che l'Ucraina avrebbe vinto".

Il video in cui compare pure il presidente Zelensky, all'epoca attore

Ci credono anche questi ragazzi, che una volta facevano musica e ora al posto della chitarra stringono un'arma.