EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Quanto sono istruiti finanziariamente gli europei? Non proprio, a quanto pare, ma chi ne sa di più?

Libri di matematica in mostra alla fiera didattica Didacta di Colonia, la più grande del suo genere in Europa
Libri di matematica in mostra alla fiera didattica Didacta di Colonia, la più grande del suo genere in Europa Diritti d'autore HERMANN J. KNIPPERTZ/AP
Diritti d'autore HERMANN J. KNIPPERTZ/AP
Di Servet Yanatma
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

I cittadini dell'Ue mancano di alfabetizzazione finanziaria. Quasi la metà non ha una comprensione dei concetti finanziari di base, inclusa l'inflazione

PUBBLICITÀ

Un terzo degli europei non capisce come funziona l'inflazione, secondo un sondaggio dell'Eurobarometro. Lo stesso sondaggio ha rivelato che solo il 18% dei cittadini dell'Ue è in grado di mostrare un alto livello di conoscenza finanziaria.

Secondo il sondaggio, il 65% dei cittadini dell'Unione è consapevole del fatto che, in periodi di inflazione positiva, il potere d'acquisto del proprio denaro diminuisce, il che significa che possono acquistare meno di prima con la stessa somma di denaro.

L'inflazione, saperne di più

Nell'ottobre 2022, l'inflazione annua nell'Ue, all'11,5%, ha raggiunto livelli mai visti prima nei quattro decenni precedenti. Sebbene all'epoca l'aumento del costo della vita fosse la preoccupazione più pressante per il 93% degli europei, a quanto pare un terzo dei cittadini dell'Ue non sa in che modo l'inflazione influenzi la propria vita.

L'indagine Eurobarometro, condotta a marzo-aprile 2023, includeva domande sulle conoscenze e sui comportamenti finanziari per misurare l'alfabetizzazione finanziaria nei Paesi dell'Ue.

Solo circa un quarto degli intervistati (26%) nell'Ue ha risposto correttamente ad almeno quattro domande su cinque sulla conoscenza finanziaria. La metà ha risposto correttamente solo a due o tre domande, mentre un altro quarto ha ritenuto le domande particolarmente impegnative.

Chi sa di più, chi sa di meno

I migliori risultati sono stati i Paesi Bassi (43%), la Danimarca (40%), la Finlandia (40%) e l'Estonia (39%), dove circa quattro intervistati su 10 mostrano un elevato livello di conoscenza finanziaria.

La Romania e il Portogallo hanno riportato i punteggi peggiori in termini di alti livelli di conoscenza finanziaria, rispettivamente al 13% e al 16%.

Tra le quattro grandi economie dell'Ue, solo la Germania ha ottenuto un punteggio superiore alla media in questo indicatore. Mentre i punteggi di Francia e Italia erano leggermente inferiori alla media Ue, questa cifra era notevolmente bassa in Spagna, con il 19%.

Viceversa, la percentuale con un punteggio basso è stata più alta a Cipro e in Romania (entrambe 30%), seguite da Grecia (29%) e Portogallo (28%).

Prima di esaminare i dettagli, vorresti mettere alla prova le tue conoscenze finanziarie? Ecco le domande dell'Eurobarometro!

L'indagine ha rivelato che il 35% non ha capito come l'inflazione riduca il proprio potere d'acquisto. La domanda era:

«Ti verrà dato un regalo di 1.000 euro in un anno e, nel corso di quell'anno, l'inflazione rimarrà al 2%. Tra un anno, con 1.000€, potrai acquistare

Nell'Ue, il 22% ha dichiarato di poter acquistare lo stesso importo e il 7% ha risposto che potrebbe acquistare di più rispetto a oggi. Il 6% dei partecipanti non ha risposto.

La percentuale di persone che hanno risposto correttamente a questa domanda («Meno di quanto si potrebbe acquistare oggi») era inferiore al 60% a Cipro, Portogallo, Grecia, Romania e Italia, mentre Finlandia ed Estonia hanno avuto la quota più alta (84%).

Un'altra domanda riguardava la comprensione dell'interesse semplice e composto:

«Immagina che qualcuno metta 100 euro in un conto di risparmio con un tasso di interesse garantito del 2% all'anno. Non effettuano ulteriori pagamenti su questo conto e non prelevano denaro. Quanto rimarrebbe sul conto alla fine dei cinque anni, una volta effettuato il pagamento degli interessi?»

Il numero di intervistati nell'Ue che hanno risposto correttamente a questa domanda («Più di 110€») è stato del 45%. Sorprendentemente, il 19% ha dichiarato che nel conto ci sarebbero «meno di 110€».

Per quanto riguarda la comprensione del valore della diversificazione nell'investimento, il 56% ha risposto correttamente quando gli è stato chiesto di completare questa frase: «È probabile che lo sia un investimento in un'ampia gamma di «azioni della società».

La risposta è stata «meno rischioso di un investimento in azioni singole».

PUBBLICITÀ

La parte relativa al comportamento finanziario comprendeva le seguenti tre domande «d'accordo o in disaccordo», che non erano impegnative.

● Prima di acquistare qualcosa, valuto attentamente se posso permettermelo

● Tengo traccia e controllo le mie spese

● Stabilisco obiettivi finanziari a lungo termine e mi impegno per raggiungerli

L'alfabetizzazione finanziaria complessiva: la più alta nei Paesi Bassi, la più bassa in Finlandia

L'alfabetizzazione finanziaria complessiva si basa sui punteggi relativi alle conoscenze e ai comportamenti finanziari. In media, in tutta l'Ue, il 18% degli intervistati ha un punteggio elevato per il livello generale di alfabetizzazione finanziaria, il 64% ha un punteggio medio e il 18% un punteggio basso.

PUBBLICITÀ

La percentuale con un punteggio elevato variava dall'11% in Portogallo e Lettonia al 27% in Danimarca, Slovenia e Svezia e al 28% nei Paesi Bassi.

Al contrario, la percentuale con un punteggio basso è stata la più alta in Finlandia (27%), Lettonia (24%), Belgio (22%) e Spagna (22%).

Cosa c'è che non va in Finlandia?

Il caso della Finlandia è interessante. La Finlandia ha ottenuto quasi il punteggio migliore in termini di conoscenza finanziaria, mentre il paese nordico ha registrato il punteggio peggiore in termini di comportamento finanziario. Ciò ha influito sul loro punteggio complessivo di alfabetizzazione finanziaria.

Ad esempio, quando ai partecipanti è stato chiesto se tengono traccia e monitorano le proprie spese, solo il 16% in Finlandia ha risposto «completamente d'accordo». Si tratta di un punteggio anomalo in quanto la media Ue era del 49%.

I cittadini finlandesi hanno ottenuto punteggi molto bassi anche su altre questioni relative al comportamento finanziario.

PUBBLICITÀ

L'alfabetizzazione varia a seconda del sesso, dell'istruzione e dell'età

Guardando ai risultati a livello sociodemografico, la percentuale con un punteggio elevato sull'alfabetizzazione finanziaria complessiva è più alta tra:

● uomini (24% rispetto al 13% delle donne)

● rispondenti di età superiore a 39 anni (20%, rispetto al 13% di quelli di età compresa tra 18 e 24 anni e al 16% di quelli di età compresa tra 25 e 39 anni)

● rispondenti con un livello di istruzione elevato (26%, rispetto al 16% di quelli con un livello medio e il 12% di quelli con un livello di istruzione basso).

L'Ue sta lavorando per garantire che i suoi cittadini abbiano le conoscenze e le competenze necessarie per prendere buone decisioni finanziarie.

PUBBLICITÀ
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni europee, l'inflazione rimane la priorità in Grecia

Atterraggio morbido per l'economia italiana: ecco perché l'inflazione in Italia è più bassa

Ue: Gentiloni al Brussels Economic Forum, non possiamo fare marcia indietro sulla transizione green