Facebook, Libra e la provacy: Zuckerberg torna davanti al Congresso Usa

Facebook, Libra e la provacy: Zuckerberg torna davanti al Congresso Usa
Diritti d'autore REUTERS/Erin Scott
Di Salvatore Falco
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Facebook, Libra e la provacy: Zuckerberg torna davanti al Congresso Usa: "Se le istituzioni Usa saranno contrarie al progetto della criptovaluta, Facebook lo abbandonerà".

PUBBLICITÀ

Se le istituzioni Usa saranno contrarie al progetto Libra, Facebook lo abbandonerà. Lo ha detto Mark Zuckerberg durante l'audizione al Congresso, dove è stato chiamato per spiegare il progetto di criptovaluta del social network.

Rispondendo ai deputati, Zuckerberg ha inoltre smentito che il 50% delle valute del paniere che costituiranno i beni cui ancorare la criptovaluta saranno dollari.

"L'idea alla base di Libra è quella di inviare denaro come se si inviasse un messaggio - ha detto Mark Zuckerberg - Libra sarà un sistema di pagamento globale, liquido e completamente supportato da una riserva di contanti. In realtà non so se Libra funzionerà, ma credo che sia importante provare cose nuove in modo responsabile, questo è ciò che ha reso l'America grande ed è per questo che la nostra industria tecnologica guida il mondo".

La difesa a spada tratta davanti al Congresso arriva mentre Facebook è sempre più nell'occhio del ciclone: all'indagine antitrust avviata dallo stato di New York hanno aderito 46 procuratori generali con l'obiettivo di accertare eventuali violazioni a danno dei consumatori, soprattutto in termini di tutela dei dati personali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Facebook: creato il consorzio per Libra, ma il lancio potrebbe slittare

Facebook ha presentato una nuova funzione per gestire la privacy

L'aspetto fisico dei vostri genitori può avere conseguenze sul vostro portafoglio. Ecco come