EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Mosca: conquistati altri due insediamenti nel Donetsk, 11 ucraini morti nelle ultime 24 ore

Soldati russi sparano da una località non rivelata in Ucraina, 25 giugno 2024
Soldati russi sparano da una località non rivelata in Ucraina, 25 giugno 2024 Diritti d'autore AP/Russian Defense Ministry Press Service
Diritti d'autore AP/Russian Defense Ministry Press Service
Di Euronews Agenzie:  AP, EBU
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Gli attacchi nell'Ucraina orientale hanno ucciso almeno 11 persone nelle ultime 24 ore. Secondo la Russia sarebbero cinque i civili russi uccisi dall'artiglieria di Kiev nelle nel Paese. Mosca: conquistati altri due insediamenti nella regione del Donetsk

PUBBLICITÀ

Mentre Mosca ha rivendicato la conquista di altri due villaggi dell'Ucraina orientale, nella regione del Donetsk, "solo questa settimana, la Russia ha utilizzato più di 800 bombe aeree guidate contro l'Ucraina", ha scritto su X il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Domenica il ministero della Difesa russo ha annunciato la "liberazione dell'insediamento" di Novooleksandrivka con l'esercito che continua a spingersi a ovest nella regione di Donetsk. Il villaggio è ora il punto più occidentale della regione controllato da Mosca. Le truppe russe hanno anche annunciato la cattura del piccolo villaggio di Spirne, più a nord nella regione di Donetsk, vicino al confine con la vicina regione di Lugansk.

Morti e feriti nell'attacco missilistico russo nell'oblast di Zaporizhzhia

Sabato almeno 11 persone sono state uccise in attacchi russi in tutta l'Ucraina orientale, mentre i soccorritori nella città di Dnipro hanno scavato tra le macerie dopo che un attacco ha squarciato un edificio residenziale di nove piani causando la morte di una persona.

Gli attacchi si sono verificati mentre la Russia continua ad attaccare le truppe ucraine in diverse aree lungo i mille chilometri di linea del fronte.

Mosca ha intensificato gli attacchi aerei nel tentativo di prosciugare e indebolire le forze dell'Ucraina, spesso prendendo di mira impianti energetici e altre infrastrutture vitali.

In un post su X, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato che sette persone sono state uccise in attacchi missilistici sulla città di Vilniansk, fuori dalla città sud-orientale ucraina di Zaporizhzhia.

"Le nostre città e comunità soffrono ogni giorno per questi attacchi russi", ha scritto Zelensky.

"Ma ci sono modi per superarli: distruggendo i terroristi dove si trovano, eliminando i lanciamissili russi, colpendoli con armi a lungo raggio e aumentando il numero di moderni sistemi di difesa aerea in Ucraina. Ringrazio tutti i nostri partner che ci stanno aiutando".

Zelensky ha ripetuto il suo appello agli alleati affinché forniscano all'Ucraina più armi a lungo raggio e difese aeree potenziate per fermare quelli che, a suo dire, sono attacchi quotidiani al suo Paese.

"Oggi il nemico ha compiuto un altro terribile atto terroristico contro la popolazione civile", ha dichiarato il governatore della regione di Zaporizhzhia, Ivan Fedorov, in un video pubblicato sull'applicazione di messaggistica Telegram.

L'attacco è avvenuto "in pieno giorno, un giorno non lavorativo, nel centro della città, dove la gente era fuori a rilassarsi, dove non c'erano obiettivi militari", ha detto.

Nel frattempo, il governatore del villaggio di prima linea di Niu-York, a Donetsk, ha dichiarato che le forze russe hanno bombardato le aree popolate 13 volte nelle ultime 24 ore.

L'aeronautica ucraina ha dichiarato sabato di aver abbattuto dieci droni russi lanciati in attacchi notturni.

Un elicottero da combattimento russo lancia razzi in Ucraina, 27 giugno 2024
Un elicottero da combattimento russo lancia razzi in Ucraina, 27 giugno 2024AP/Russian Defense Ministry Press Service

"Per questo motivo ricordiamo costantemente a tutti i nostri partner: solo una quantità sufficiente di sistemi di difesa aerea di alta qualità, solo una quantità sufficiente di determinazione da parte del mondo intero può fermare il terrore russo", ha dichiarato Zelensky.

Attacchi ucraini alla Russia

I funzionari russi hanno riferito di attacchi ucraini nella regione di Kursk che hanno ucciso cinque persone. Due bambini erano tra le vittime dell'attacco nel villaggio di Gorodishche, al confine tra Russia e Ucraina, ha dichiarato il governatore Alexey Smirnov sui social media.

PUBBLICITÀ

Nella sua dichiarazione mattutina, il Ministero della Difesa russo ha affermato che sei droni ucraini sono stati abbattuti durante la notte sopra le regioni di Tver, Bryansk e Belgorod, nonché sopra la penisola di Crimea, che Mosca ha annesso all'Ucraina nel 2014.

Sabato il governo ucraino ha anche risposto a una dichiarazione dell'esercito bielorusso che affermava di aver aumentato le proprie forze lungo il confine settentrionale dell'Ucraina in risposta a quelle che descriveva come minacce alla sicurezza.

L'annuncio è arrivato dopo che l'agenzia di frontiera bielorussa ha affermato che le sue truppe hanno abbattuto un drone ucraino che aveva sorvolato il confine per raccogliere informazioni.

Kiev ha respinto le accuse, definendole propaganda russa.

PUBBLICITÀ

Papa Francesco: quanti vogliono guerra si convertano a dialogo e pace

"In questo ultimo giorno di giugno imploriamo il Sacro Cuore di Gesù di toccare il cuore di quanti vogliono la guerra, perché si convertano a progetti di dialogo e di pace - ha detto papa Francesco all'Angelus di domenica da piazza San Pietro -. Non dimentichiamo la martoriata Ucraina, la Palestina, Israele, il Myanmar, e tanti altri posti dove si soffre tanto a causa della guerra", ha aggiunto il Pontefice.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina: dieci prigionieri liberati grazie all'intervento del Vaticano

Guerra in Ucraina: Zelensky lavora a un "piano globale di pace"

Ue, la premier estone Kallas sull'adesione dell'Ucraina alla Nato: "È un nostro dovere"