EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Guerra in Ucraina: mancano le reclute, Kiev arruola i prigionieri

soldati ucraini
soldati ucraini Diritti d'autore EBU
Diritti d'autore EBU
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Kiev ha iniziato ad arruolare i prigionieri per sopperire alla mancanza di personale sul campo di battaglia. Tutti i detenuti che si arruolano hanno la possibilità di riacquistare la libertà, a patto che continuino a combattere fino alla fine della guerra con la Russia

PUBBLICITÀ

Un attacco di droni ucraini sui distretti di Yeisk, Seversk e Temryuksulla, nella città russa di Krasnodar, ha provocato quattro feriti la notte tra giovedì e venerdì. I sistemi di difesa aerea russi hanno abbattuto 114 droni. Lo ha riferito in un comunicato il ministero della difesa russo.

"La notte scorsa è stato sventato il tentativo del regime di Kiev di effettuare un attacco terroristico utilizzando droni marittimi e aerei contro obiettivi situati nel territorio della Federazione Russa".

Settanta droni sono stati intercettati in Crimea e nel Mar Nero, altri droni nel Territorio di Krasnodar e un drone nella regione di Volgograd. "Nella parte nord-occidentale del Mar Nero, l'aviazione navale della Flotta russa del Mar Nero ha distrutto sei droni marittimi della Marina ucraina",

Nella notte le unità di difesa aerea ucraine hanno distrutto quattro missili guidati Kh-59/Kh-69 lanciati da bombardieri strategici russi, secondo quanto riferito su Telegram dall'aeronautica ucraina.

Kiev arruola i prigionieri per mancanza di personale

Nel tentativo di trovare nuove reclute, l'esercito ucraino ha iniziato ad arruolare i prigionieri e già circa tremila prigionieri si sono arruolati. A condizione che resistano fino alla fine, i prigionieri otterranno la libertà condizionata al termine della guerra.

L'Ucraina ha avuto difficoltà a reclutare un numero sufficiente di soldati, soprattutto perché la sua popolazione di 38 milioni di abitanti impallidisce rispetto ai 144 milioni della Russia. Il fronte ucraino ha subito gravi perdite e quelli che sono sopravvissuti sono in minoranza e stremati.

Mosca distrugge città e villaggi ucraini

La Russia ha accelerato la distruzione delle città ucraine in prima linea nel 2024, raggiungendo una scala mai vista prima nella guerra, utilizzando le bombe planate e una rete di piste di atterraggio in espansione. Lo riporta l'Associated Press dopo aver analizzato filmati di droni, immagini satellitari, documenti ucraini e foto russe.

I risultati sono visibili nell'intensità dei recenti attacchi russi. La Russia ha impiegato un anno per distruggere Bakhmut, dove le bombe sono state utilizzate per la prima volta. A ciò ha fatto seguito la distruzione di Avdiivka, che ha richiesto mesi.

Poi sono bastate settimane per fare lo stesso a Vovchansk e Chasiv Yar, secondo le immagini analizzate dall'Ap che mostrano le rovine fumanti di entrambe le città.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

A Shepetivka, in Ucraina, il doposcuola tra armi e addestramento militare

Guerra in Ucraina: la Romania fornirà un sistema di difesa aerea Patriot a Kiev

Guerra in Ucraina, l'Onu cerca una tregua olimpica: cosa sono le "Ekecheiria" dell'antica Grecia