Ucraina, almeno 30mila dispersi: l'altro dramma di due anni di guerra con la Russia

Iryna Reva nella sua casa di Kiev: il figlio Vladyslav, 25 anni, è tra i dispersi al fronte nel Donetsk nell'est dell'Ucraina
Iryna Reva nella sua casa di Kiev: il figlio Vladyslav, 25 anni, è tra i dispersi al fronte nel Donetsk nell'est dell'Ucraina Diritti d'autore Evgeniy Maloletka/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Di Gabriele BarbatiAssociated Press
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le storie di Iryna e Tetiana: come migliaia di persone in Ucraina non hanno notizie dei propri cari, scomparsi durante questi due anni di guerra e di occupazione da parte della Russia

PUBBLICITÀ

Due anni di guerra in Ucraina prendono corpo in quasi 200mila soldati morti o feriti e in circa 10mila civili uccisi, ma anche nello strazio provocato da oltre 30mila dispersi.

A Kiev, Iryna Reva tiene la foto del figlio su un mobile in salotto, coperto con la bandiera gialloblu dell'Ucraina. 

Ciò che le rimane di Vladyslav, oltre i ricordi, è il documento con cui le autorità militari l'hanno informata che il 24 luglio 2022 la sua unità era stata coinvolta in un **attacco nel Donetsk.**Da allora il figlio, 25 anni, risulta disperso. "È stato orribile, gli avevo detto di non andarein battaglia quel giorno", racconta Iryna."Oggi cerco ancora mio figlio. Credo che ci sia ancora l'un per cento di possibilità che sia vivo. Lo aspetterò sempre".

Migliaia di famiglie in Ucraina vivono il dramma dei dispersi

L'attesa di Iryna è la stessa di Tetiana Khvostenko e di decine di migliaia di persone che hanno un familiare tra i civili e i militari dispersi negli ultimi due anni.

Il marito di Tetiana, Oleh, è stato arrestato nell'estate del 2022 a Dniprorudne, una città occupata dai russi nella regione di Zaporizhzhia, dopo essere uscito a prendere la macchina. 

"Per 36 anni ho avuto un uomo al mio fianco e ora non c'è più. È come essere senza un braccio o una gamba", dice Tetiana che, in assenza di notizie, spera che il marito sia tra le migliaia di civili finiti in carcere.

Secondo altri familiari, Oleh è stato preso dai servizi segreti russi.

Nella guerra in Ucraina ci sono 30mila dispersi, secondo la polizia

La polizia ucraina parla di più di 30mila persone scomparse, inclusi bambini. All'Istituto Forense di Kiev si incrociano per le ricerche il database dei dispersi e 18mila campioni di Dna raccolti da consanguinei. 

Si utilizzano anche software per il riconoscimento facciale, riservati di solito alle indagini criminali, per confrontare le immagini dal campo pubblicate in rete con le foto fornite dalle famiglie degli scomparsi.

"La tecnologia in questo caso dà almeno un piccolo raggio di speranza e non possiamo ignorare questa opportunità", spiega Yevhen Tymko, capo del dipartimento che conduce gli esami forensi.

Croce Rossa, 100mila segnalazioni di scomparse in Ucraina

Il comitato della Croce Rossa internazionale (Cicr) sostiene di avere ricevuto circa 100mila segnalazioni finora. 

"Dal febbraio 2022, le nostre squadre sono state contattate più di 100mila volte. Naturalmente diverse famiglie chiamano più volte, ma questo vi dà un'idea della sofferenza", ha reso noto il portavoce del Cicr, Achille Després.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina, il libro per bambini scritto da una rifugiata: Kateryna di 10 anni

In Ucraina mancano i soldati volontari, le truppe al fronte sono esauste

Ucraina: le truppe russe consolidano le posizioni nel Donetsk