La Svp domani sceglie i possibili partner di coalizione

Salgono le quotazioni del centrodestra
Salgono le quotazioni del centrodestra
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLZANO, 01 DIC - A sei settimane dalle elezioni provinciali del 22 ottobre e dopo un lungo tira e molla sul secondo assessore di lingua italiana, il parlamentino della Svp è chiamato domani a scegliere i possibili partner di coalizione. I tempi stringono, il nuovo esecutivo deve infatti insediarsi entro 90 giorni dal voto e le trattative vere e proprie devono ancora partire. Lega e Fdi avevano posto il secondo rappresentante del gruppo linguistico italiano come condizione per un ingresso nella Giunta 'Kompatscher ter'. Secondo una prima interpretazione dell'ufficio legale del Consiglio provinciale, anche in una Giunta allargata a undici agli italiani spetterebbe un unico assessore, mentre due pareri chiesti dal centrodestra indicavano due. A questo punto il quesito è passato all'Avvocatura di Stato che ha confermato l'interpretazione dei legali del centrodestra. A questo punto sembra spianata la strada verso una giunta Svp-centrodestra, anche alla luce dell'attuale situazione politica a Roma e dell'ampliamento dell'autonomia altoatesina, che Kompatscher vuole portare a casa nella sua ultima legislatura. La casella del terzo partner di coalizione (tedesco) potrebbe essere occupato dai Freiheitlichen oppure dal Team K. La seconda opzione darebbe un'impronta più liberale all'esecutivo. Scendono invece le quotazioni di una giunta di centrosinistra (Svp, Pd, La Civica e Team K) come anche quella di centro 'puro' (Svp, La Civica e Team K). (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia: il candidato anti guerra Nadezhdin bocciato anche dalla Corte Suprema

Le notizie del giorno | 22 febbraio - Pomeridiane

Migranti, l'Albania approva l'accordo sui Cpr dell'Italia