EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Allarme attentato a Parigi, spari su una donna a bordo di un regionale

Donna con burqa ferita dagli agenti di polizia dopo aver minacciato un attentato
Donna con burqa ferita dagli agenti di polizia dopo aver minacciato un attentato Diritti d'autore Michel Euler/AP
Diritti d'autore Michel Euler/AP
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ha minacciato i passeggeri del mezzo di morte simulando a voce il suono di una bomba. Sottrattasi agli inviti della polizia a mostrare le sue mani è stata colpita dagli agenti

PUBBLICITÀ

La polizia ha sparato su una donna che dopo aver gridato "Allah Akbar" e minacciato di morte i passeggeri del treno regionale su cui si trovava, ha ignorato l'invito degli agenti che le chiedevano di mostrare le sue mani per accertare l'assenza di armi in suo possesso. La stazione Bibliothèque François Mitterrand di Parigi, dove si è svolta la scena, è stata rapidamente evacuata e chiusa fino al pomeriggio.

Gli uomini della polizia sono intervenuti dopo la chiamata di emergenza di due passeggeri. Mentre spaventava i viaggiatori la donna ha anche simulato il suono di una bomba, hanno riferito i testimoni.

Gli agenti di polizia "le hanno chiesto di sedersi a terra", ha spiegato il prefetto della polizia di Parigi Laurent Nuñez. Ma la donna si è alzata e "si è avvicinata a loro".

Questi ultimi l'hanno quindi "intimata", chiedendole di non muoversi e di mostrare le mani, per verificare che non avesse armi, ma lei "si è rifiutata di ottemperare a queste intimazioni", ha aggiunto.

A quel punto due degli agenti presenti sul posto hanno sparato otto colpi, ha dichiarato la procura di Parigi. Le ferite l'hanno costretta a un ricovero in prognosi riservata.

La 38enne era già stata fermata nel luglio 2021 nell'ambito dell'operazione antiterroristica "Sentinelle". Anche quel giorno si era distinta per i suoi "commenti religiosi" e l' "atteggiamento minaccioso".

È stata tenuta in custodia dalla polizia per un certo periodo prima di essere "internata" perché soffriva di "disturbi psichiatrici", ha aggiunto.

Sono state aperte due indagini. Una è stata affidata alla polizia giudiziaria di Parigi per "apologia, minacce di morte e intimidazione a un pubblico ufficiale".

L'altra è stata affidata all'Ispettorato generale della Polizia nazionale (IGPN), e riguarda l'atteggiamento degli agenti di polizia, come avviene quando un poliziotto usa la sua arma da fuoco.

Il caso giunge in un momento di tensione in Francia, a causa della guerra a Gaza tra Israele e Hamas, e in seguito all'omicidio dell'insegnante Dominique Bernard, avvenuto ad Arras il 13 ottobre scorso da parte di un giovane con precedenti di radicalismo islamico.

Dopo l'attacco, la Francia ha innalzato il livello di allerta del suo piano anti-attacco Vigipirate al massimo livello possibile, e cioè in assetto "attacco di emergenza".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Olimpiadi di Parigi, allestito il più grande campo militare per garantire la sicurezza

Parigi, la torcia olimpica illumina la parata militare del 14 luglio

Olimpiadi: tuffo nella Senna per la ministra dello Sport Oudéa-Castéra