Missile sul deposito delle poste in Ucraina. Kiev consolida una testa di ponte oltre il Dnipro

Strage in un ufficio delle poste in Ucraina dopo la caduta di un missile russo
Strage in un ufficio delle poste in Ucraina dopo la caduta di un missile russo Diritti d'autore SERGEY BOBOK/AFP or licensors
Di Gianluca Martucci
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il bilancio dell'attacco nella regione di Kharkiv è di almeno 20 dipendenti postali tra i morti e i feriti. A Zaporizhzhia oltre 170 bombe in 24 ore

PUBBLICITÀ

Un missile caduto su un deposito del corriere espresso Nova Poshta a Korotych, un comune nell'interland di Kharkiv, nel nord-est dell'Ucraina, ha provocato almeno 6 morti. Il bilancio dell'attacco, aggravato dallo scarso preavviso dato dall'allarme bomba, conta anche 16 feriti, di cui almeno la metà in pericolo di vita.

Riferendosi all'accaduto nel suo messaggio serale alla nazione, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha rinnovato l'impegno delle truppe del Paese e l'invito a tutto il mondo a "rispondere al terrore russo ogni giorno". 

Gli attacchi più intensi si stanno registrando nel Sud del Paese, in particolare a Krynky, sulla riva sinistra del fiume Dnipro, nella porzione di regione quasi interamente occupata dalle truppe russe. Il think tank dell'Istituto per lo Studio della guerra sostiene che i soldati ucraini stanno cercando di consolidare la testa di ponte presa al di là del fiume in questa regione dopo aver lanciato operazioni di terra più ampie del solito nella notte tra il 17 e il 18 ottobre. Il mantenimento di questa postazione potrebbe portare diversi vantaggi a Kiev.

Il capo dell'amministrazione militare del vicino oblast di Zaporizhzhia, Yury Malashko ha informato che la regione è stata colpita da oltre 170 bombe in 24 ore. Nessun attacco ha provocato vittime, diversamente da quanto successo a Kupiansk, dove tre persone sono state ricoverate dopo le bombe che hanno colpito alcuni edifici residenziali. Una delle tre vittime è in condizioni gravi. 

L'intelligence britannica intanto ha definito probabile che la guerra sia costata alla Russia la perdita di un numero di persone morte e ferite in maniera permanente compreso tra le 150 mila e le 190 mila. Con i feriti temporanei, dicono dal ministero della Difesa, la cifra sale tra le 240 e le 290 vittime. 

La Russia sta accusando ingenti perdite soprattutto ad Avdiivka, porta di accesso alla più celebre città di Donetsk. Le forze armate ucraine hanno dichiarato che il tentativo di Mosca di circondare e riconquistare la città si scontrando con una forte resistenza.

Secondo l'intelligence della difesa britannica, da febbraio 2022 la Russia ha aumentato in modo significativo i reparti delle sue forze intensificando il reclutamento. Questo le consente di ignorare il costo degli assalti più azzardati.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le forze ucraine provano ad attraversare il fiume Dnipro, i russi ostacolano le operazioni

Piattaforma di Crimea, via al vertice a Praga. Atteso il discorso del primo ministro ceco

Ucraina, salgono a dieci le vittime nell'attacco russo a un condominio di Odessa