EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Zelensky: "Controffensiva meno incisiva se la consegna delle armi avviene lentamente"

Il presidente ucraino Zelensky
Il presidente ucraino Zelensky Diritti d'autore HANDOUT / UKRAINIAN PRESIDENTIAL PRESS SERVICE / AFP
Diritti d'autore HANDOUT / UKRAINIAN PRESIDENTIAL PRESS SERVICE / AFP
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Altre sanzioni alla Russia e maggiore celerità nella consegna delle armi: sono le richieste del presidente ucraino Zelensky ai partner occidentali

PUBBLICITÀ

I tempi della guerra non sono quelli delle diplomazie occidentali.
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha criticato la cautela nell'imposizione di nuove sanzioni alla Russia e la lentezza nella consegna degli armamenti da parte dei partner occidentali. 

L'Ucraina si lamenta da mesi della lentezza dei negoziati per la consegna dei caccia F-16. Alcune decine di questi aerei americani saranno finalmente consegnati dai Paesi europei, ma gli equipaggi avranno bisogno di mesi di addestramento.

Zelensky ha chiesto armi a lungo raggio, che potrebbero rappresentare una svolta nella controffensiva ucraina.

"La guerra è in una fase complicata, alcuni processi sono complicati, molte cose sono state rallentate - ha detto il presidente ucraino - Quando alcuni partner ci chiedono quando sarà il prossimo passo della controffensiva, io rispondo: probabilmente, oggi, i nostri passi sono più veloci dei nuovi pacchetti di sanzioni".

Le linee di difesa russe

La controffensiva ucraina lanciata a giugno si è scontrata con le potenti linee di difesa costruite dai russi, tra cui campi minati e trappole anticarro. 

Tuttavia, nelle ultime settimane è emersa una breccia nel sud, che potrebbe consentire all'esercito ucraino di avanzare e tagliare le linee di comunicazione russe tra il nord e la Crimea, uno dei suoi obiettivi.

"Nonostante l'accanita resistenza del nemico, i nostri soldati continuano ad avanzare" ha dichiarato il comandante in capo dell'esercito ucraino, Valery Zaloujny, al comandante alleato della Nato per le operazioni in Europa, il generale statunitense Christopher Cavoli.

Il Segretario di Stato americano Antony Blinken, che si è recato a Kiev mercoledì e giovedì, ha descritto i "progressi significativi" dell'offensiva come "molto, molto incoraggianti". 

Ha promesso un ulteriore miliardo di dollari in aiuti. Washington ha inoltre confermato la fornitura di proiettili all'uranio impoverito per dare "impulso" all'offensiva.

I leader russi contano sulle elezioni americane del 2024 per ridurre il sostegno all'Ucraina in caso di vittoria repubblicana, ha detto venerdì Volodymyr Zelensky, notando che ci sono "voci all'interno del partito repubblicano che dicono che il supporto a Kiev deve essere ridotto".

Cosa succede sul campo

Nel frattempo, la Russia ha continuato a bombardare le città ucraine.

Tre civili sono stati uccisi a Odradokamianka, nella regione meridionale di Kherson, secondo il ministro dell'Interno ucraino Igor Klymenko. 

A Kryvyi Rig, città natale del presidente Volodymyr Zelensky nel sud del paese, un bombardamento ha colpito un edificio amministrativo, uccidendo un poliziotto.

Le elezioni locali organizzate da Mosca

Kiev ha inoltre denunciato le elezioni locali - organizzate da Mosca nelle regioni passate sotto il suo controllo, annesse (secondo Mosca) allo stesso titolo dell'annessione della Crimea, avvenuta nel 2014.

"Le pseudo-elezioni indette dalla Russia nei territori temporaneamente occupati sono senza valore", ha sottolineato il ministero degli Esteri di Kiev, denunciando una "grossolana violazione della sovranità ucraina.

Su Telegram, il sindaco ucraino in esilio di Melitopol ha riferito di due potenti esplosioni al liceo di Berdiansk, sulla riva del mare di Azov, dove "il nemico aveva localizzato uno dei seggi elettorali".

In Ucraina, al contrario, Volodymyr Zelensky si è detto "pronto per le elezioni nonostante la guerra, se il popolo ne ha bisogno", ma ha osservato che lo scrutinio, inizialmente previsto nel 2024, non potrà essere organizzato né nelle trincee né nelle zone occupate, così come non sarà possibile al fronte.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina, Mosca indice le elezione nei territori occupati. Kuleba: "Voto farsa"

Ucraina, Attacchi russi nelle regioni orientali. Bombe sui civili a Sumy

L'Ucraina non chiederà sconti sugli impegni per l'ingresso nell'Ue, secondo la negoziatrice