EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Cia Veneto, 'il granchio blu è emergenza non uno show cooking'

Pescagri regionale: 'A rischio l'intero comparto della pesca'
Pescagri regionale: 'A rischio l'intero comparto della pesca'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VENEZIA, 21 AGO - Trattare la criticità del granchio blu, "letteralmente esplosa quest'estate, alla stregua di uno show cooking non è la soluzione corretta. L'unico obiettivo che siamo tenuti a perseguire è la redazione, per quanto possibile, di un programma di contenimento del granchio blu nelle nostre acque. Il Veneto è chiamato a diventare un faro pure per le altre regioni afflitte dal medesimo problema". Così Gianmichele Passarini, presidente di Cia-Agricoltori Italiani Veneto che aggiunge: "Di certo non si può ridurre un'emergenza di tale portata, che sta mettendo in crisi migliaia di attività, con pesantissime ricadute negative in termini economici, a un 'ricettario' nel quale esaltare la bontà del granchio blu. È una mera illusione sperare di eradicare totalmente questa specie nel breve-medio periodo". Passarini puntualizza inoltre che i cambiamenti climatici rappresentano una delle cause della proliferazione incontrollata del granchio blu: "Per la riproduzione, la specie ha bisogno almeno di circa 25 parti per milione di salinità; con la progressiva marinizzazione delle aree lagunari, delle foci e degli estuari dei fiumi l'habitat ad essa congeniale è diventato molto più ampio rispetto al passato. Questo fenomeno va affrontato dagli enti competenti, e non subìto. Altrimenti centinaia di aziende - conclude - saranno destinate a soccombere, con danni ingentissimi anche al tessuto sociale". Oggi "è l'intero comparto veneto della pesca ad essere a rischio", sottolinea in una nota Pescagri Cia Veneto, l'associazione dei pescatori per la tutela, lo sviluppo e la valorizzazione della pesca e dell'acquacoltura. "Non solo la 'Cozza di Scardovari Dop' e le vongole. Il granchio blu si ciba di quasi tutti i tipi di pesce attualmente presenti nell'area dell'Alto Mar Adriatico". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, esercito Israele decide pausa di 11 ore per aiuti umanitari: governo si oppone

Russia, sequestro di guardie in un carcere a Rostov: uccisi detenuti dell'Isis da forze speciali

Guerra a Gaza: 8 soldati Idf morti nell'esplosione di un blindato, strutture sanitarie al collasso