Le opposizioni, ora raccolta firme per il salario minimo

In manovra si conferma la decontribuzione, non più su 13 mesi
In manovra si conferma la decontribuzione, non più su 13 mesi
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 03 AGO - Le forze di opposizione sono al lavoro per una raccolta di firme sul salario minimo, in modo da tenere alta l'attenzione sul tema con un una mobilitazione. L'iniziativa è stata lanciata dopo il voto alla Camera, che ha approvato la richiesta della maggioranza di rinviare di 60 giorni l'esame della proposta di legge sul salario minimo firmata dall'opposizione. A promuovere la raccolta di firme Pd, M5s, Verdi-SI, Azione e Più Europa. "Continuiamo la nostra battaglia", dichiara la segretaria de Pd, Elly Schlein. La maggioranza, aggiunge il M5s, "si ritroverà sul tavolo della discussione anche tutto il sostegno delle adesioni e delle firme dei cittadini in appoggio alla nostra proposta". "Loro rinviano? E noi rilanciamo. Mentre la maggioranza e il governo fuggono dalla realtà, fatta di milioni di lavoratrici e lavoratori poveri, rinviando la discussione sulla proposta delle opposizioni per il salario minimo legale, noi rilanciamo l'iniziativa nel Paese", affermano Angelo Bonelli e Nicola Fratoianni, parlamentari dell'Alleanza Verdi Sinistra. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 24 aprile - Pomeridiane

Crisi climatica, Ue: torna freddo dopo i picchi di caldo a rischio i frutteti

Crisi in Medio Oriente: quale futuro per la difesa comune europea