EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Salta ordinanza sul numero chiuso a Cala Luna, sarà dal 2024

Dietrofront sindaca di Dorgali dopo incontro col prefetto
Dietrofront sindaca di Dorgali dopo incontro col prefetto
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NUORO, 01 AGO - Nessuna ordinanza sarà emanata dal Comune di Dorgali sul numero chiuso nella spiaggia di Cala Luna, come aveva annunciato - scatenando non poche polemiche - la sindaca Angela Testone. I controlli nel mese di agosto saranno intensificati sotto la supervisione del prefetto di Nuoro Giancarlo Dionisi e i sindaci dei due Comuni confinanti - Dorgali e Baunei - in lite per il controllo dell'arenile, si siederanno a un tavolo per regolamentare le presenze sulla spiaggia nel 2024, a partire dal prossimo ottobre. E' questo l'accordo raggiunto oggi a Nuoro tra i sindaci Angela Testone e Stefano Monni, su proposta del prefetto. Durante l'incontro la sindaca di Dorgali ha esposto "le forti pressioni ricevute in questi giorni, al limite delle minacce". "Condivido in toto la battaglia della sindaca di Dorgali sia per la salvaguardia dell'ambiente che per la sicurezza delle persone, le rivendicazioni di natura economica vengono dopo - ha detto il prefetto Dionisi dopo l'incontro al quale hanno partecipato anche il questore Alfonso Polverino, il comandante dei Carabinieri Elvio Sabino Labagnara e della Guardia di Finanza Alessandro Ferri-. Ho dato solidarietà e sostegno alla sindaca per le pressioni subite che sono intollerabili. Provvederò subito a emanare una circolare per evitare il sovraffollamento della spiaggia, che sarà fatta rispettare dalla forze di Polizia a terra e in mare. A ottobre convocherò un tavolo con tutte le parti per regolamentare gli accessi per la stagione 2024". "Ho sentito molto vicino il prefetto che ha fatto sue le misure oggetto della mia ordinanza e che mi ha manifestato il suo sostegno per tutte le pressioni indebite che ho ricevuto - commenta la sindaca Testone -. A ottobre inizieremo un dialogo sperando di trovare un clima più favorevore". Soddisfatto anche il sindaco Monni: "Ringrazio il prefetto per il lavoro svolto, prendendo in mano entrambe le situazioni: la tutela della spiaggia e la necessità di avviare un ragionamento condiviso". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra a Gaza: 8 soldati Idf morti nell'esplosione di un blindato, strutture sanitarie al collasso

Guerra a Gaza: colloqui in stallo, "catastrofe igienico-sanitaria"

Germania-Scozia 5 a 1, i padroni di casa vincono il match di apertura degli Europei Uefa 2024