EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Dalla Germania nuovi aiuti militari a Kiev. Zelensky vola a Parigi

Zelensky in visita a Berlino
Zelensky in visita a Berlino Diritti d'autore Matthias Schrader/AP
Diritti d'autore Matthias Schrader/AP
Di Debora Gandini
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Così la città tedesca di Aquisgrana quest’anno ha deciso di assegnare a Volodymyr Zelensky e al popolo dell’Ucraina il premio Carlo Magno

PUBBLICITÀ

Un riconoscimento per gli sforzi atti a promuovere l'unità europea. Così la città tedesca di Aquisgrana quest’anno ha deciso di assegnare a Volodymyr Zelensky e al popolo dell’Ucraina il premio Carlo Magno. Per il presidente ucraino la Germania è un alleato affidabile" nella battaglia contro la Russia, mentre il governo tedesco ha annunciato un nuovo pacchetto di aiuti militare per Kiev.

Alla cerimonia erano presenti la Presidente della commissione europea Ursula von der Leyen e il cancelliere tedesco Olaf Scholz. Il tour in Europa di Zelensky coincide con un momento cruciale per l'Ucraina. Il suo esercito sta per lanciare la controffensiva contro le forze russe, per farlo servono ulteriori armi che Berlino è pronta ad inviare. 

Il cancelliere Scholz ha sottolineato che l'Ucraina appartiene alla famiglia promettendo aiuti militari per 2,7 miliardi di euro, che comprendono la fornitura di carri armati, blindati e sistemi di difesa antiaerea. 

“Gli aerei da guerra saranno l'argomento della seconda parte dei nostri colloqui. Lavoriamo a formare una coalizione di combattimento con i caccia. Mi rivolgerò ai tedeschi per chiedere alla Germania di farne parte” ha specificato il presidente ucraino.

Accolto dal cancelliere tedesco Olaf Scholz e dal presidente Frank-Walter Steinmeier, per la sua prima visita in Germania dall'inizio della guerra, Zelensky ha sottolineato che Kiev vuole la pace ma Mosca deve ritirarsi dal Paese. Firmando il libro degli ospiti il presidente ucraino ha scritto che “Nel momento più difficile della storia moderna dell'Ucraina, la Germania è orgogliosa di essere un nostro vero amico e un alleato affidabile. Insieme vinceremo e riporteremo la pace in Europa”.

“Saremo sempre grati alla Germania e con la tua leadership, Olaf, c'è la chance di rendere più sicuro il mondo. Più la Germania assume la leadership, più speranze ci sono per la pace”. Zelensky ha anche confermato che “noi non attacchiamo obiettivi territoriali russi, ma liberiamo i nostri territori”.

Da parte sua, il leader tedesco ha ribadito: “Vi sosteniamo tanto a lungo quanto sarà necessario. La Russia deve rispondere dei suoi atti. L'Ucraina vuole la pace, ma non si può congelare il conflitto, la Russia deve prima di tutto ritirare le truppe”.

La visita in Francia

Zelensky dopo la Germania e l'Italia,( a Roma ha incontrato il Papa, la presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il presidente del Consiglio Giorgia Meloni), ora è la volta della Francia.

Il presidente ucraino è impegnato nella ricerca di soluzioni pacifiche per la risoluzione del conflitto con la Russia, e la sua visita in Francia potrebbe essere un'occasione per discutere la situazione attuale con le autorità francesi e promuovere una maggiore collaborazione tra i due paesi.  Zelensky incontrerà il presidente francese Emmanuel Macron per discutere dei recenti sviluppi nella regione e valutare possibili soluzioni politiche per porre fine alla guerra.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Germania aumenta gli investimenti militari

Tempesta di missili e droni su Kiev

Ha chiesto e ottenuto più sostegno militare e politico: Zelensky torna a casa soddisfatto