Germania: sgombero di Lützerath, due arresti

Germania, lo sgombero di Lützerath
Germania, lo sgombero di Lützerath Diritti d'autore AP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Scontri tra polizia e ambientalisti occupanti del paese fantasma che lascerà il posto a una miniera di lignite

PUBBLICITÀ

Almeno due attivisti sono stati arrestati venerdì in Germania durante lo sgombero del “paese fantasma” di Lützerath che dovrà lasciare il posto a una miniera di lignite, un carbone particolarmente inquinante.

Per approfondire: Il "paese fantasma" che deve lasciare il posto a una miniera di lignite

La portavoce della polizia Cornelia Weber ha riferito che gli agenti sono stati colpiti con bombe molotov e pietre, motivo per cui hanno risposto con la forza.

Le operazioni di sgombero nel paese della Germania occidentale sono iniziate mercoledì, ma gli attivisti hanno occupato il borgo da oltre una settimana.

Lützerath è diventato tema cruciale nel dibattito sugli sforzi per il clima della Germania che, secondo gli ambientalisti, rischierebbe di non raggiungere i suoi obiettivi climatici e gli impegni internazionali.

La demolizione del paese è iniziata ufficialmente nel 2006 ed è stata completata nel 2022. Nessuno, attualmente, vive nel villaggio, che ospitava circa 100 residenti. Tutti sono stati trasferiti in un paese di nuova realizzazione: Immerath.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Germania, scontri tra polizia e ambientalisti

Germania, al via lo sgombero di Lützerath per fare spazio al carbone

Germania, ambientalisti occupano la foresta per protestare contro l'espansione della fabbrica Tesla