Ucraina-Germania, richiesta di armi. Zelensky: "Il mondo libero ha il necessario per aiutarci"

Kharkiv, 10.1.2023.
Kharkiv, 10.1.2023. Diritti d'autore AP/Ukrainian Foreign Ministry Press Office
Di Cristiano TassinariEuronews World
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Mentre il capo del gruppo mercenario russo Wagner annuncia la conquista della città di Soledar, i ministri degli Esteri di Ucraina e Germania si sono incontrati a Kharkiv per nuovi aiuti militari tedeschi. Zelensky insiste: "Non c'è tempo da perdere"

PUBBLICITÀ

I bombardamenti russi hanno colpito Kharkiv, martedì sera, poche ore dopo la visita a sorpresa nella città ucraina - la seconda più grande del Paese, dopo Kiev - della ministra degli Esteri tedesca Annalena Baerbock.
Nell'incontro con Dmytro Kuleba, il ministro degli Esteri ucraino ha esortato nuovamente la Germania a fornire armi ed equipaggiamento militare all'esercito ucraino.

"La follia e l'orrore della guerra"

"Kharkiv riflette tutta la follia e l'orrore di questa brutale guerra della Russia, ma anche il coraggio, la capacità di resistere e la speranza dell'Ucraina di vivere in pace", ha dichiarato Annalena Baerbock, che in precedenza, proprio a Kharkiv, aveva visitato un ospedale per bambini.

"Più tempo ci vorrà per prendere una decisione, più persone moriranno a causa della mancanza dei carri armati necessari nel nostro esercito", ha ribattuto Kuleba.

AP/Ukrainian Foreign Ministry Press Office
I ministri degli Esteri di Germania e Ucraina, Annalena Baerbock e Dmytro Kuleba, a Kharkiv. (10.1.2023)AP/Ukrainian Foreign Ministry Press Office

"Wagner ha conquistato Soledar"

Intanto, nel 321° giorno di guerra, il capo del gruppo mercenario russo Wagner, Evgeny Prigozhin, ha dichiarato che i suoi uomini hanno completato la conquista di Soledar (poco più di 11.000 abitanti), a 10 km da Bakhmut, che - se confermata - segnerebbe il primo grande successo sul campo di battaglia di Mosca dall'estate scorsa.

"Per la democrazia globale"

Dopo una telefonata con il premier irlandese Leo Varadkar, nel suo messaggio serale, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha detto di aver discusso della situazione di Donetsk con i leader europei e ha sottolineato l'importanza delle moderne attrezzature militari, per non ritardare l'azione per fermare la Russia.

"Il mondo libero ha tutto il necessario per fermare l'aggressione russa e portare lo stato terrorista a una sconfitta storica. Ed è importante non solo per noi. È importante per la democrazia globale, per tutti coloro che apprezzano la libertà.
È ancora più importante ora, mentre la Russia sta radunando le forze per un'altra escalation".
Volodymyr Zelensky
44 anni, presidente dell'Ucraina dal 2019
Telegram
Zelensky durante la telefonata con il premier irlandese Leo Varadkar. (10.1.2023)Telegram

Il presidente ucraino ha anche annunciato di aver revocato la cittadinanza ucraina a quattro politici filorussi, tra cui Viktor Medvedchuk, un tempo considerato il principale alleato del leader russo Vladimir Putin a Kiev e accusato di alto tradimento.

La prossima settimana, un centinaio di militari ucraini sarà alla base americana di Fort Sill, in Oklahoma, per iniziare l'addestramento sul sistema di difesa missilistico Patriot, avvicinando Kiev a quella protezione aerea a lungo cercata contro gli attacchi missilistici russi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stoltenberg: "Inviare armi a Kiev per arrivare a una pace negoziata"

Ucraina: Polonia e Lituania pronte ad aiutare Kiev per sconfiggere Mosca

Guerra in Ucraina: Zelensky, il 2024 sarà l'anno della svolta