EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Myanmar: rilasciati quasi 6.000 prigionieri

Immagine d'archivio
Immagine d'archivio Diritti d'autore Aung Shine Oo/AP
Diritti d'autore Aung Shine Oo/AP
Di Euronews Agenzie:  AFP
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La giunta militare, al potere dal febbraio 2021, ha annunciato un'amnistia

PUBBLICITÀ

Espulsione dal Myanmar in arrivo per un accademico australiano, un'ex diplomatica britannica e un filmmaker giapponese, rilasciati dopo un'amnistia, in occasione della Giornata nazionale della Vittoria. Lo ha annunciato questo giovedì la giunta militare al potere.

L'ex ambasciatrice britannica Vicky Bowman, l'australiano Sean Turnell e il nipponico Toru Kubota "sono stati graziati ed espulsi", in base a quanto si legge nel comunicato emanato. Insieme a loro, sono stati graziati altri 5771 prigionieri.

La decisione è un segnale di apertura da parte dell'esercito, da quando è salito al potere con il colpo di Stato del 1° febbraio 2021. Da allora migliaia di persone sono state imprigionate in una sanguinosa repressione.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Myanmar: liberi quasi 10mila prigionieri, rimane in carcere Aung San Suu Kyi

Myanmar, raid aereo contro gli oppositori della giunta militare

Crisi Russia-Ucraina, Putin: "I nostri interessi non negoziabili"