Austria, domenica si elegge il presidente

frame
frame Diritti d'autore Theresa Wey/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Theresa Wey/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Data per certa la riconferma di Alexander Von der Bellen. Unico dubbio se basterà il primo turno

PUBBLICITÀ

L'Austria si appresta al voto per eleggere il presidente della Repubblica. Quasi certa la rielezione di Alexander Van der Bellen, esponente dei Verdi, dato che popolari e socialdemocratici hanno rinunciato a presentare propri candidati. L'unico dubbio riguarda la possibilità di una riconferma già al primo turno, in qualche modo condizionata dalle performance dei candidati minori.

Per Van der Bellen arriva dalla California in collegamento video l'endorsement di un austriaco illustre, l'attore Scwarzenegger: "Abbiamo bisogno di lei come presidente per i prossimi sei anni".

In corsa per la seconda posizione, che in caso di ballottaggio riaprirebbe la partita, il candidato dell'estrema destra Walter Rosenkranz, che nei sondaggi è accreditato del 16 per cento. Si ferma all'8 per cento invece Dominik Wlazny, candidato del Partito della birra e nella vita medico, cabarettista e musicista. Proprio la sua candidatura, apertamente provocatoria e antisistema, potrebbe coagulare quote di consenso della sinistra scontenta, finendo per impedire la rielezione di Van der Bellen già al primo turno.

SI vota dalle 7 alle 17, e subito dopo inizierà lo scrutinio e verranno diffusi i primi exit polls. Secondo l'Ufficio elettorale centrale, il 14 per cento degli aventi diritto ha già votato, per posta.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'austriaco Van der Bellen verso il secondo mandato presidenziale

Austria, droni per far risorgere le foreste distrutte dal bostrico dell'abete rosso

Edilizia sociale: Vienna è ancora un modello da seguire?