Austria, droni per far risorgere le foreste distrutte dal bostrico dell'abete rosso

Una delle foreste distrutte dal bostrico dell'abete rosso
Una delle foreste distrutte dal bostrico dell'abete rosso Diritti d'autore Captura de vídeo de AP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In Austria utilizzati droni per ripristinare le foreste distrutte da un insetto, il bostrico dell'abete rosso, considerato una calamità naturale

PUBBLICITÀ

L'Austria ha iniziato a utilizzare dei droni nella lotta contro i danni causati dal bostrico dell'abete rosso. Si tratta di insetti che attaccano gli alberi già indeboliti dalla siccità impedendo l'afflusso di sostanze nutritive. Per questo il bostrico è considerato una calamità naturale, soprattutto nell'Europa centrale e settentrionale. Interi fianchi delle montagne, come accaduto in Tirolo, sono stati distrutti.

I droni distribuiscono semi di alberi direttamente nei luoghi devastati dall'insetto, con l'obiettivo di ripristinare le foreste. Ma anziché abeti rossi, le autorità stanno privilegiano altre varietà che risultano meno di frequente attaccate dal bostrico.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Incendi, disboscamento...i satelliti alla riscossa delle foreste europee

Foreste più grandi e più sane: come possiamo proteggerle?

Nel 2022 distrutta un'area di foreste equivalente alla Svizzera