This content is not available in your region

La scena artistica di Hong Kong: nuovi progetti e spazi espositivi

Di Chris Burns  & Euronews
euronews_icons_loading
La scena artistica di Hong Kong: nuovi progetti e spazi espositivi
Diritti d'autore  euronews

Con un passato e un presente ricco di cultura e nuove sedi per esibirla, Hong Kong è una meta obbligata per gli artisti e gli appassionati d'arte.
Il polo asiatico è in continua espansione.

Hong Kong ha moltiplicato le sue offerte culturali che arricchiscono la qualità della vita della città. 

Il museo di arti visive M+

Il nuovo museo di arti visive M+, il fulcro del West Kowloon Cultural District, ha attirato più di 1 milione di visitatori dalla sua apertura alla fine dello scorso anno. 

I fotomurali del museo M+ sono un nuovo punto di riferimento per lo skyline di Hong Kong. 

Suhanya Raffel, direttore dell'istituzione museale, descrive un progetto importante: "Il museo incarna la nostra ambizione - dice - e sono d'accordo quando si dice che il distretto culturale di West Kowloon sta aggiungendo qualcosa di sostanziale. Anche perché abbiamo istituzioni culturali situate in un parco. E questo senso di benessere, ora, soprattutto mentre stiamo uscendo da una pandemia, è più importante che mai. Un luogo di tregua, riposo, relax, apprendimento, piacere, sfida".

In questo momento, sullo schermo LED del museo viene presentato il lavoro di Ellen Pau, artista senior di Hong Kong, dal titolo ''The Shape of Light''.

Tutti coloro che non hanno la possibilità di ammirarlo a Hong Kong, possono vederlo online.

Il nuovo Hong Kong Palace Museum

Tra gli spazi espositivi di spicco figura il nuovo Hong Kong Palace Museum, che espone opere provenienti da quello di Pechino.

Dice il direttore è Louis Ng: "Per la prima volta, Hong Kong dispone di un museo di livello mondiale sull'arte tradizionale cinese, che mostra in modo permanente i tesori d'arte nazionali prestati dal Palace Museum".

Una delle esposizioni temporanee si intitola "Design contemporaneo e artigianato tradizionale in dialogo": una mostra singolare con pezzi di assoluto valore, come la ghiacciaia realizzata nel 18esimo secolo durante la dinastia Qing.

Euronews
La ghiacciaia della dinastia QingEuronews

Il direttore dell'Hong Kong Palace Museum la descrive così: "Si tratta di una ghiacciaia realizzata con una meravigliosa lavorazione del metallo. L'imperatore conservava il ghiaccio durante l'inverno. E lo teneva nelle camere apposite. Poi, durante l'estate, lo si tagliava per metterlo in queste ghiacciaie, ben decorate".

L'incubatore per giovani artisti

Merita una citazione il nuovo progetto Oi! rivolto ai giovani artisti, che possono confrontarsi e cominciare a crescere.

Lesley Lau, responsabile dell'Ufficio Promozione Artistica, parla di "incubatore artistico".

Il progetto coinvolge curatori ospiti, come Cheung Yung, che a loro volta si mettono in contatto con artisti locali per esporre le loro opere

"Abbiamo invitato sei artisti a provare le loro idee. Oi! offre agli artisti locali - che non hanno l'onere di vendere le loro opere d'arte - l'opportunità di mettere in scala le loro idee e i loro concetti. Quindi, possono fare molte sperimentazioni nell'ambito del progetto" sottolinea Cheung Yung.

Si tratta di una parte piccola ma importante della crescente scena artistica di Hong Kong, ed è più che arte. È parte del miglioramento della qualità della vita di una città dinamica e culturalmente vivace.