Impresa del velista bretone Yann Quénet, giro del mondo in solitaria su uno scafo di 4 m

Screengrab
Screengrab Diritti d'autore from AFP video
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il tour mondiale è durato tre anni, a breve in uscita un libro che lo racconterà

PUBBLICITÀ

Il velista bretone Yann Quénet ha appena compiuto l'impresa di un giro del mondo in solitaria su uno scafo in noce di 4 metri.

Aveva lasciato quasi in sordina Saint Brieuc a bordo del Baluchon, costruito con le sue stesse mani, con il GPS del suo cellulare come unico strumento.

La barca gli era costata 4.000 euro e il velista non si proponeva di "battere record" ma di divertirsi.

from AFP video
Screengrabfrom AFP video

"Ho imparato a navigare da solo - dice Yann Quénet, velista 52enne - all'inizio ho fatto dei piccoli giri intorno a Saint-Brieuc, poi via via sempre più grandi.

Sono andato alle Azzorre, poi ho attraversato l'Atlantico e ora ho fatto un altro giro, c'è voluto molto tempo per imparare a navigare in giro per il mondo".

Il tour mondiale è durato tre anni: centinaia di persone sono venute ad applaudire Yann al rientro in porto, ma lui sta già pensando di ripartire.

Prima ancora, tuttavia, pubblicherà il racconto del suo viaggio: il libro si intitola "Le Tour du monde avec mon Baluchon" e sarà nelle librerie a novembre.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Vela: dopo lo stop Covid, torna la spettacolare regata d'altura Rolex Sidney Hobart

Europee, i conservatori francesi fanno campagna elettorale sull'immigrazione al confine italiano

Francia e Regno Unito festeggiano 120 anni di cooperazione: simbolici cambi della guardia congiunti