This content is not available in your region

Turismo: 1,2 milioni di posti di lavoro vacanti nella Ue, la maggioranza sono in Italia

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Nel 2022 un posto di lavoro su sei sarà vacante nel settore del turismo in Italia
Nel 2022 un posto di lavoro su sei sarà vacante nel settore del turismo in Italia   -   Diritti d'autore  FILIPPO MONTEFORTE/AFP or licensors

Nel 2022 l'Italia sarà il paese più colpito dalla carenza di personale nel settore turistico. Stando ad uno studio del Consiglio mondiale per i viaggi e il turismo quest'anno mancheranno all'appello 250.000 lavoratori: un posto vacante su sei non sarà coperto. Ad essere colpiti soprattutto il settore dell'ospitalità e le agenzie di viaggio.

In totale saranno 1,2 milioni i posti di lavoro vacanti nell'Unione europea: in Francia ne resteranno scoperti 71mila. Tra i settori più colpiti l'aviazione, con quasi un posto su tre vacante. 128mila le posizioni scoperte nel Regno Unito. Ristoranti e alberghi faticano a trovare personale, ma il governo britannico finora si opposto è all'arrivo di lavoratori temporanei dall'estero. Misura che è stata adottata invece da altri paesi, tra cui il Portogallo, in termini assoluti il meno colpito dalla carenza di personale tra quelli presi in considerazione: qui mancheranno all'appello 49mila lavoratori.

Lo studio include anche alcune misure per fronteggiare il problema: facilitare la mobilità dei lavoratori con una politica dei visti più favorevole, consentire il lavoro flessibile e a distanza, adottare soluzioni tecnologiche e digitali innovative, offrire formazione, programmi di aggiornamento e benefit ai dipendenti. Solo così, stando al Consiglio mondiale per i viaggi e il turismo, sarà possibile attrarre un maggior numero di lavoratori.