This content is not available in your region

Sri Lanka: nuovo presidente ad interim

Access to the comments Commenti
Di Eloisa Covelli  Agenzie:  Afp
euronews_icons_loading
A destra, il nuovo presidente ad interim
A destra, il nuovo presidente ad interim   -   Diritti d'autore  Sri Lankan President's Office via AP

Il primo ministro Ranil Wickremesinghe ha giurato come presidente ad interim dello Sri Lanka dopo le dimissioni forzate dalle manifestazioni di piazza del presidenteGotabaya Rajapaksa. E con ogni probabilità mercoledì sarà lui stesso eletto dal Parlamento nuovo presidente e guiderà il paese fino alle prossime elezioni del 2024. In buona sostanza la classe dirigente, accusata dalla piazza di essere responsabile di una crisi economica senza precedenti, rimane al potere. Mentre le manifestazioni sono state soffocate dallo stato di emergenza e dal coprifuoco. Nel suo discorso il nuovo presidente ha persino minacciato di usare il pugno duro contro i rivoltosi.

Le tappe della crisi

Il 16 luglio Gotabaya Rajapaksa è scappato dalla sua residenza presa d'assalto dai manifestanti, stufi di una crisi economica senza precedenti. Il 20 luglio Rajapaksa è scappato dal suo paese per recarsi alle Maldive, dove all'aeroporto è stato ricoperto di insulti dai manifestanti. Da qui il giorno dopo è partito per Singapore, da dove ha inviato la sua lettera di dimissioni. Sembra però che la sua destinazione finale siano gli Emirati Arabi Uniti. È il primo capo di stato a dimettersi da quando lo Sri Lanka ha optato per il governo presidenziale nel 1978.

Alla notizia delle sue dimissioni nella capitale Colombo, posta sotto coprifuoco, una piccola folla si è radunata davanti alla segreteria di presidenza per esprimere la gioia con balli e canti. Ma molti manifestanti vedono Wickremesinghe come un complice di Rajapaksa e chiedono le sue dimissioni. Anche il suo ufficio era stato invaso dai manifestanti mercoledì scorso. Se sarà eletto presidente "allora avremo perso la battaglia", dice ad Afp Jude Fernando, professore presente alle manifestazioni.