L'Europa nella morsa del caldo. Temperature di 46° in Portogallo

L'ondata di calore a Madrid
L'ondata di calore a Madrid Diritti d'autore AFP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La nuova ondata mette alla prova la penisola iberica, ma raggiungerà l'Italia giovedì. In Gran Bretagna attesi i 35°C

PUBBLICITÀ

L'ondata di calore che sta colpendo l'intera Europa occidentale ha messo a dura prova diverse parti della Spagna e si prepara ad investire tutto il continente, raggiungendo giovedì l'Italia e nei giorni successivi il Nord della Francia e la Gran Bretagna, dove sono attese temperature inimmaginabili per quelle latitudini fino a 35°C.

A Madrid si lavora anche con temperature vicine ai 40 gradi e sono trenta le comunità locali sotto osservazione. Tra le regioni più colpite la Galizia, segnata col bollino rosso per le temperature che hanno raggiunto 42 gradi.

Il Portogallo continua a fare i conti con l'impennata del caldo e diverse zone del Paese sono già in allerta. Nella capitale Lisbona si prospettano 41 gradi. Il record dei 47°C registrato in passato nella località di Amareleja non è più così lontano. "Non sappiamo se andremo oltre, ma è possibile", ci dice un meteorologo.

A Parigi come ogni anno si rinnova l'iniziativa di 'Paris plages', che raduna residenti e turisti sulle banchine della Senna, attrezzate con ombrelloni e lettini per l'occasione. "Si sta molto meglio qui che in città, c'è l'ombra, la giusta atmosfera per le persone e per le famiglie, puoi osservare le barche che viaggiano, è molto carino", ci dice Solene, che è venuta a trascorrere qualche giorno di vacanza nella capitale francese.

A Londra è stato già azionato un meccanismo di coordinamento per contrastare le temperature record nel Paese, come ha detto un portavoce del governo. L'allerta è stata preannunciata in Inghilterra e Galles, dove potrebbero essere superati i 35 gradi con possibili disagi sui trasporti.

Gli scienziati sostengono che le ondate di caldo come quella in corso saranno sempre più frequenti. Il fenomeno riguarderà tutto il pianeta. Secondo gli esperti l'estate del 2022 sarà molto simile a quella del 2003, quando il caldo fu definito "Hyperestremo". A giugno 2022 la temperatura in Europa è stata 1,6°C sopra la media.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna: ancora sfiducia per Alberto Núñez Feijóo, che attacca Pedro Sánchez

Corsa ai centri di preparazione "olimpica": Parigi 2024 parte da... Lione

Corsica, Emmanuel Macron propone un'autonomia limitata