This content is not available in your region

Tutto pronto per la partenza da Copenhagen. Occhi puntati sullo sloveno Pogacar

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
euronews_icons_loading
Lo sloveno Tadej Pogacar maglia gialla, 18 luglio 2021
Lo sloveno Tadej Pogacar maglia gialla, 18 luglio 2021   -   Diritti d'autore  Copyright AP Photo

Una Torre Eiffel speciale in Danimarca! Nel cuore di Copenaghen, a Tivoli Park prenderà il via questo venerdì il Tour de France 2022. Mentre fervono i preparativi per le strade della città i fan già sono pronti per accogliere i loro campioni e i vari 

“Ci stiamo preparando a questo evento da diversi anni, dice Sophie Haestorp Andersen, sindaco di Copenhagen. Purtroppo a causa del Covid l’abbiamo dovuto rimandare ma ora è iniziato il countdown. Siamo pronti per assicurare a tutti una festa in sicurezza sia per le gente che per i corridori. “ Il Tour effettua regolarmente delle tappe o incursioni all'estero. La prima volta fu nel 1954 quando passò per Amsterdam.

Christian Prudhomme, Direttore Generale del Tour del France pensa che la Danimarca sia stata un'ottima scelta. “Ci sono ancora più persone che guardano il Tour alla televisione danese ma anche in Francia. In termini di quota di mercato, saranno incollati davanti allo schermo 6 danesi su 10 perché i programmi non riguardano solo corsa ciclistica. Si potranno ammirare i paesaggi. Inoltre il gruppo dovrà infatti percorrere il famosissimo ponte di 18 chilometri sul mare, il “Great Belt, unico in Europa. Senza contare che le prestazioni dei corridori danesi migliorano sempre di più.”

Le tappe e le squadre

il 109º Tour de France, inizia venerdì 1° luglio a Copenaghen, in Dani-marca, e si concluderà come di consueto a Parigi, domenica 24 luglio.

Tadej Pogacar, Primoz Roglic e Wout van Aert, sono i ciclisti più attesi e tra i favoriti di questa corsa che coprirà un totale di oltre 3.300 km. Le tap-pe sono 21.

In programma: cinque arrivi ad alta quota, due cronometro e sei tappe pianeggianti.

Lo sloveno Pogacar cercherà di conquistare la Maglia Gialla per il terzo anno consecutivo, eguagliando l'impresa compiuta di recente dal quattro volte campione Chris Froome (2015, 2016, 2017).

Partecipano in tutto 176 corridori, otto per ciascuna delle 22 squadre - una in meno rispetto all'edizione del 2021.

L'ultimo giorno della Grand Boucle maschile coinciderà con la partenza dello storico Tour de France Femmes inaugurale di otto tappe, che sostituirà la corsa femminile di un giorno La Course.

.