EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ungheria, organizzazioni animaliste portano settimanalmente cibo per animali in Ucraina

Screengrab
Screengrab Diritti d'autore from Euronews video
Diritti d'autore from Euronews video
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nell'ultimo mese e mezzo, molte organizzazioni si sono mobilitate per rendere la vita più sopportabile agli animali domestici nelle strade dell'Ucraina

PUBBLICITÀ

Nell'ultimo mese e mezzo, molte organizzazioni animaliste si sono mobilitate per rendere la vita più sopportabile agli animali domestici nelle strade dell'Ucraina.

Ogni settimana, i volontari dell'Associazione ungherese per la protezione degli animali caricano almeno 5 tonnellate di cibo nei loro camion e lo consegnano in Transcarpazia.

"Abbiamo appena ricevuto un video da un rifugio a Sumi - dice Endre Kodolányi - fondatore Unità speciale salvataggio animali - dove le truppe russe si sono ritirate.

Hanno ricevuto una donazione e la direttrice del rifugio stava piangendo davanti al cibo perché non ne avevano visto per settimane e pensava che gli animali sarebbero morti".

from Euronews video
Screengrabfrom Euronews video

Dopo un viaggio di 6 ore e un difficile attraversamento del confine, le donazioni arrivano al rifugio di Uzghorod, gestito da Irina Azizyan.

All'inizio, quest'ultima raccoglieva solo cibo per i cani randagi della zona, ma da quando è iniziata la guerra ha rifornito rifugi da Kharkiv a Odessa.

Anche nei giorni più bui dei combattimenti, i treni erano usati per trasportare cibo verso l'est per gli amici degli animali non ancora fuggiti: sinora hanno ridistribuito più o meno 100 tonnellate di cibo e medicine.

"Purtroppo - dice Irina Azizyan, rifugio per animali Barbus - le regioni attaccate dai soldati russi, come i piccoli villaggi vicino a Kiev, sono in rovina: gli animali corrono su e giù affamati, molti sono morti, molti sono stati abbandonati".

Almeno un milione di persone è fuggito con i propri animali domestici: il rifugio ha 170 cani, i cui proprietari sono scappati in Ungheria o in Slovacchia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La volpe artica torna in Norvegia

Kiev, clinica veterinaria salva centinaia di animali domestici

Ungheria: primo dibattito politico in circa 20 anni, accuse alla Tv pubblica di "falsità"