This content is not available in your region

"Se l'Ucraina resiste a Slovyansk, la campagna russa per le regioni di Donetsk e Lugansk fallirà"

Access to the comments Commenti
Di Sasha Vakulina
euronews_icons_loading
La giornalista Sasha Vakulina presenta la situazione sul "campo".
La giornalista Sasha Vakulina presenta la situazione sul "campo".   -   Diritti d'autore  Euronews

Le operazioni sul campo.
Il racconto della giornalista Sasha Vakulina.

"Le forze militari russe si sono ritirate dal nord dell'Ucraina - le aree intorno a Kiev e Chernihiv - e una parte di esse si sta ora raggruppando per il ridispiegamento nell'est dell'Ucraina, ora il principale obiettivo delle forze russe.

Diamo un'occhiata alla situazione in Ucraina, secondo l'Istituto per lo Studio della Guerra e il ministero della Difesa britannico.

Dopo Kiev e Chernihiv, le forze russe hanno evacuato completamente anche la zona attorno a Sumy.

Ma hanno continuato a bombardare Kharkiv, nel nord-est dell'Ucraina. E hanno continuato la loro operazione offensiva da Izyum verso Slovyansk, ma non hanno fatto alcuna conquista territoriale importante nelle ultime 24 ore.

Euronews
La giornalista Sasha Vakulina.Euronews

Slovyansk è una città di 125.000 abitanti (prima della guerra), presa dai filo-russi nel 2014.
Le truppe ucraine l'hanno riconquistata dopo settimane di pesanti combattimenti. E ora i combattimenti continuano qui ora, nel 2022 (otto anni dopo), in questa stessa zona.

L'Institute for the Study of War (ISW) afferma che se l'Ucraina resiste a Slovyansk, la campagna della Russia per conquistare le regioni di Donetsk e Lugansk "probabilmente fallirà".

Controllare queste città e quest'area permetterebbe, infatti, alla Russia di collegare le sue forze da diverse zone del Paese.

I funzionari ucraini stanno facendo appello ai residenti nella zona per evacuare, invitandoli a "cogliere questa opportunità" per fuggire, "mentre è ancora sicuro".

E ora Mariupol.
Il sindaco di Mariupol conferma che oltre 100.000 persone hanno ancora bisogno di evacuazione urgente dalla città, che è circondata dalle forze russe.
Le truppe ucraine, comunque, hanno ancora il controllo del centro di Mariupol.

Ci sono stati 10 corridoi umanitari aperti in Ucraina per l'evacuazione dei civili, questo giovedi 7 aprile. Ma i residenti che cercano di lasciare Mariupol hanno dovuto di nuovo usare i propri veicoli".

Risorse addizionali per questo articolo • EDIZIONE ITALIANA: CRISTIANO TASSINARI