EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Russia, corsa a ritirare i risparmi. E per strada tanti chiedono "pace"

frame
frame Diritti d'autore frame
Diritti d'autore frame
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In aumento i russi che non condividono l'attacco all'Ucraina; molti sono giovani

PUBBLICITÀ

Si fa già sentire l'effetto delle sanzioni internazionali sull'economia russa. Col valore del rublo in picchiata su mercati valutari in molti provano a ritirare i propri risparmi dalle banche. Ma in queste ore difficili nemmno questa è una operazione semplice.

"Ci sono lunghe file ovunque. Poco fa qui c'erano settanta persone in attesa. Sono pochi i distributori automatici con contanti", spiega un giovane.

Oltre ai timori per i risparmi, cresce anche la preoccupazione per quello che la guerra potrà scatenare in un futuro ravvicinato. "Cominciamo ad avere paura. Una volta che Putin ha fatto il primo passo, chissà se gli verrà una psicosi e premerà qualche bottone". "Non sosteniamo nessun tipo di azioni di guerra, e neppure qualsiasi tipo di aggressione. È sempre un male e non vince nessuno".

Per trovare opinioni favorevoli all'invasione bisogna insistere. E quindi arrivano le opinioni di chi pensa che non ci fossero alternative: "Il governo è stato costretto ad agire così. È difficile prevedere cosa accadrà. Ci vuole la pace, vogliamo la pace". Qualcuno poi si dice convinto dalla posizione ufficiale del governo di Mosca: "È stata una grande provocazione contro la Russia". "Secondo me Putin ha ragione. Voglio dirlo al mondo intero. Putin ha ragione".

Diversa la sensibilità dei più giovani, nati dopo il crollo dell'Urss e ora preoccupati di finire sotto le armi. Per loro Putin al potere è una costante, ma forse proprio per questo tra di loro crescono anche i dubbi. "Si, siamo perplessi. Nessuno di noi vorrebbe vedersi in mezzo a questa guerra". "Abbiamo paura di scendere in piazza in questa situazione, perché Putin ha tutto il potere. Possiamo solo parlare. E noi diciamo che siamo contrari".

Tra gli effetti imprevisti dell'attacco russo all'Ucraina, forse c'è anche il crollo della popolarità di Putin; un fattore che potrebbe da solo scatenare conseguenze di lungo periodo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Borsa di Mosca abbandona il dollaro e l'euro: la Russia risponde alle sanzioni Usa

In Russia la riunione dei ministri degli Esteri Brics, Lavrov: in aumento ruolo globale del gruppo

Russia, in manette un francese accusato di non essersi dichiarato "agente straniero"