EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

L'accoglienza albanese "abbraccia" 2.400 migranti afghani: in attesa dei visti per Usa e Canada

L'accoglienza albanese "abbraccia" 2.400 migranti afghani: in attesa dei visti per Usa e Canada
Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Euronews Albania - Edizione italiana: Cristiano Tassinari
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un gruppo di organizzazioni non profit americane paga vitto e alloggio, in un villaggio turistico sull'Adriatico, ai migranti fuggiti ad agosto 2021 dall'Afghanistan dei Talebani. "L'Albania è il paese più ospitale che abbia mai visitato", racconta uno dei migranti

PUBBLICITÀ

È un giorno normale per migliaia di afghani che vivono in Albania, in un villaggio turistico, attualmente chiuso, in riva all'Adriatico.

Questo luogo è stato per loro un rifugio sicuro negli ultimi cinque mesi, da quando sono sfuggiti alla minacce dei Talebani, tornati a comandare in Afghanistan.

Nametullah Tawhidi è contento di stare in Albania, in attesa di tempi migliori:
"È il paese più amichevole che abbia mai visto in vita mia! Ho viaggiato molto in paesi vicini all'Afghanistan, come India e Pakistan, ma quando sono arrivato qui, mi sono sentito subito come a casa".

Euronews
"L'Albania è il paese più accogliente che abbia mai visto!"Euronews

L'Albania, il Kosovo, la Macedonia del Nord e il Canada sono stati gli unici paesi che hanno risposto alla chiamata del governo degli Stati Uniti per ospitare i rifugiati afghani, evacuati dagli americani all'indomani della presa di potere dei Talebani.

Circa 2.400 sono arrivati in Albania nell'agosto dello scorso anno, per rimanere temporaneamente, fino all'accoglimento della loro richiesta di visti di emigrazione negli Stati Uniti o in Canada.
Il Canada ha un accordo con gli Stati Uniti per offrire loro uno status di emigranti legali.
Circa 300 di loro hanno ottenuto i visti e sono già partiti. Tutti gli altri attendono, pieni di speranza.

Moustafa, in Afghanistan, lavorava come giornalista:
"Per gli Stati Uniti devi avere un motivo valido per arrivare là, non puoi fare domanda dall'Albania, se non hai già un verdetto legale. Da qui è difficile fare domanda, in modo che il governo americano ci accetti come rifugiati. Ma il Canada è comunque una buona soluzione e le procedure sono più brevi e non complicate come quelle degli Usa".

Euronews
"Va bene anche andare in Canada..."Euronews

Non ci sono garanzie che tutti loro otterranno un visto. Il governo americano non ha preso alcun impegno.

Formalmente, il loro soggiorno in Albania è totalmente pagato da 12 organizzazioni non-profit americane, alcune delle quali erano i loro datori di lavoro in Afghanistan.

Mihossein Walizada racconta: "La mia famiglia è rimasta in Afghanistan. Li ha contattati per telefono, stanno bene. Per ora sono al sicuro. Ma nessuno può sapere cosa succederà in futuro".

Euronews
"La mia famiglia è ancora in Afghanistan".Euronews

Per ora, tutti questi migranti, hanno solo l'Albania: e qui si sentono accolti.

Dice Najella: "Gli albanesi sono brave persone. Quando andiamo a fare la spesa, sono piene di attenzione per noi. Sono persone molto buone".

E anche il governo albanese fa la sua parte. A differenza di altri paesi, dove "l'accoglienza" è stata fatta...con il filo spinato. 

Euronews
"Gli albanesi sono brave persone".Euronews

Risorse addizionali per questo articolo • TRADUZIONE, DOPPIAGGIO, WEB: CRISTIANO TASSINARI - VOCE FEMMINILE: LARA VECCHIO

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Soccorsi 101 migranti alla deriva al largo della Libia

Piogge e inondazioni in Afghanistan, almeno 300 i morti

Barcellona: trattenuta nave da crociera con 1.500 passeggeri, 69 boliviani con visti Schengen falsi