This content is not available in your region

Irlanda del Nord, tutti gli effetti della Brexit. Tra chi ha fatto affari e chi invece è in crisi

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
euronews_icons_loading
Irlanda del Nord, tutti gli effetti della Brexit. Tra chi ha fatto affari e chi invece è in crisi
Diritti d'autore  Euronews / Ken Murray

Il protocollo dell'Irlanda del Nord fa parte dell'accordo sulla Brexit. Sulla carta significa che le merci che entrano dalla Gran Bretagna devono essere tutte controllate, subendo talvolta pesanti ritardi nella consegna. Un processo che i politici liberali unionisti britannici ritengono negativo nel rapporti con Londra.

Doug Beattie-Leader del Partito Unionista dell'Ulster ci fa notare che loro non hanno supportato il protocollo perché è semplicemente un affare poco conveniente. “Un accordo sbagliato che ha sconvolto quel sottile equilibrio che abbiamo negoziato nel 1998, dice questo deputato. Ma allo stesso tempo siamo anche consapevoli che deve esserci una qualche forma di accordo tra il Regno Unito e l'Unione che copre anche l'Irlanda del Nord".

Nonostante le preoccupazioni degli unionisti sul protocollo negoziato tra Bruxelles e Londra, molti settori hanno fatto affari modo significativo con l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. Le esportazioni dall'Irlanda del Nord sono aumentate del 60%. Nel frattempo, le esportazioni dalla Repubblica d'Irlanda all'Irlanda del Nord negli ultimi 12 mesi sono aumentate del 48%. Alcuni commercianti hanno tratti enormi beneficiato nel 2021, mentre c’è chi continua a considerare la Brexit come un danno irreparabile.

Secondo Glyn Robert, CEO di Retail, la grande sfida per molti dei loro associati che hanno fornitori o grossisti con sede in Gran Bretagna è affrontare una montagna di problemi. “Mi riferisco alle merci che non riescono ad arrivare o ai tempi di consegna. Sono queste le sfide che dobbiamo continuare ad affrontate".

Anche tra i cittadini gli effetti si sono fatti sentire. A Belfast qualcuno è infuriato, ma per la maggior parte l’uscita dall’Unione europea non ha influito sulla vita quotidiana. Tutto procede come prima. Non è cambiato assolutamente nulla. In Irlanda del Nord la Brexit ha portato ad alcuni grandi benefici ad altri un po’ no. Sebbene molte persone non hanno notato enormi, i colloqui in corso tra Londra e Bruxelles fanno pensare che le conseguenze si noteranno solo il prossimo anno. Ci vorrà ancora del tempo per capire le conseguenze di questa scelta.