ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Sempre più difficile la situazione al confine fra Repubblica d'Irlanda e Irlanda del nord

euronews_icons_loading
Sempre più difficile la situazione al confine fra Repubblica d'Irlanda e Irlanda del nord
Diritti d'autore  Peter Morrison/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

I rappresentanti di Gran Bretagna, Irlanda del Nord e Unione europea hanno avuto colloqui per allentare le tensioni commerciali post-Brexit. Nel Regno Unito il governo sta chiedendo una proroga per sistemare le cose poiché i nuovi controlli alle frontiere hanno già portato a carenze e ritardi nell'approvvigionamento di alcune merci dalla Gran Bretagna all'Irlanda del Nord.

In base all'accordo sulla Brexit, il cosiddetto "protocollo dell'Irlanda del Nord" garantisce un confine aperto tra la Repubblica d'Irlanda che si trova nel mercato comune e l'Irlanda del Nord. Esiste invece un confine immaginario nel Mare d'Irlanda che giustifica controlli doganali e veterinari su alcuni prodotti che viaggiano dalla Gran Bretagna all'Irlanda del Nord.

Maros Sefcovic, Vicepresidente della Commissione europea: "Questa dovrebbe essere una strada a doppio senso in cui il Regno Unito dovrebbe mantenere ciò che si è impegnato a fare, ovvero avere un'adeguata attuazione del protocollo. Per noi questo è assolutamente fondamentale per evitare frontiere difficili, per mantenere la pace".

I controlli sugli alimenti a base di animali sono già stati sospesi dopo che sono apparsi dei graffiti che sollevavano timori per la sicurezza dei lavoratori. I sindacalisti filo-britannici affermano che i controlli creano un cuneo tra l'Irlanda del Nord e il resto della Gran Bretagna e ci sono preoccupazioni che la questione possa alimentare le persistenti tensioni nella comunità.