This content is not available in your region

Omicron tiene in scacco il Natale degli europei

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Omicron tiene in scacco il Natale degli europei
Diritti d'autore  Alberto Pezzali/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Per il secondo anno consecutivo la grande attesa per gli appuntamenti delle feste potrebbe essere disillusa. A pochi giorni dal Natale arriva il monito dell'Organizzazione Mondiale della Sanità che raccomanda caldamente di cancellare gli eventi durante il periodo di vacanza alla luce dei crescenti casi della variante Omicron del coronavirus in tutto il mondo.

Il monito arriva da Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità:

"Tutti noi siamo afflitti da questa pandemia. Tutti noi vogliamo passare del tempo con gli amici e la famiglia. Ma un evento annullato è meglio di una vita rovinata. È meglio cancellare ora e festeggiare più avanti che festeggiare ora e piangere in seguito. Nessuno di noi vuole essere di nuovo a qusto punto, qui, fra 12 mesi".

Nei giorni scorsi sono molti i paesi che hanno annunciato strette, restrizioni o addirittura lockdown, come nel caso di Olanda o precedentemente in Austria. Tamponi anche per gli immunizzati per entrare in Italia e Portogallo, mentre la Svizzera introduce, dove ci sono le condizioni , l'obbligo di rimanere o tornare in smart working.

La Germania intanto impone al tampone a chi arriva dal Regno Unito e prevede nuove misure di distanziamento sociale proprio sotto le feste, quando gli assembramenti sono all'ordine del giorno.

Come spiega Hendrick Streeck, consulente del governo:

"Per esempio, si possono ridurre la dimensione dei gruppi. In Baviera hanno già chiuso bar e club per i prossimi giorni e settimane per evitare assembramenti e contatti troppo ravvicinati".

E intanto il cancelliere Olaf Scholz fissa il suo obiettivo: somministrare il richiamo vaccinale ad almeno 30 milioni di cittadini entro la fine dell'anno.