This content is not available in your region

Georgia, in piazza per il rilascio di Mikheil Saakashvili. L'ex presidente ricoverato

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Georgia, in piazza per il rilascio di Mikheil Saakashvili. L'ex presidente ricoverato
Diritti d'autore  AFP (Videostandbild)

In piazza per il rilascio di Mikhail Saakashvili. Decine di migliaia di sostenitori dell'ex presidente della Georgia hanno manifestato per le strade della capitale Tblisi chiedendo la sua immediata scarcerazione.

Il leader dell’opposizione intanto è stato trasferito nell'ospedale per detenuti n.18" di Gldaniin dal carcere dove è detenuto. Da un mese Saakashvili è in sciopero della fame

L'ex presidente ha detto in una lettera al suo avvocato di aver subito degli abusi in carcere e di temere per la propria vita. "Le guardie hanno abusato di me verbalmente, mi hanno preso a pugni sul collo, mi hanno trascinato a terra per i capelli", ha scritto Saakashvili al suo legale aggiungendo che l'obiettivo del suo trasferimento oggi in un ospedale della prigione era di "ucciderlo".

Il suo legale Nino Lomjaria, ha confermato che il trasferimento dell'ex presidente ha diversi lati poco chiari: Prima di tutto si pensava che venisse portato in una clinica civile. Invece è stato trasferito nella struttura sanitaria del carcere di Gldani ed è portato li con la forza.” 

Mikhail Saakashvili, presidente dal 2004 al 2013, è stato arrestato il 1° ottobre al ritorno dall'esilio in Ucraina. Ha rifiutato il cibo per 39 giorni per protestare contro la sua prigionia, a suo avviso politicamente motivata. Si considerato prigioniero politico. 

Il suo arresto ha fatto scoppiare una crisi politica nel Paese dopo che l'opposizione aveva denunciato brogli alle elezioni parlamentari vinte di misura dal partito al governo Georgian Dream. Dalla sua detenzione in tutta la Georgia sono in corso imponenti manifestazioni antigovernative.