ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il primo ciack nello spazio è russo

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
RUC1R
RUC1R   -   Diritti d'autore  Attrice Yulia Peressild
Dimensioni di testo Aa Aa

Baikonur, Kazakhstan - Un regista e un'attrice russi stanno per girare sulla Stazione Spaziale Internazionale il primo lungometraggio in orbita della storia del cinema. Un colpo duro per l'analogo progetto a stelle e strisce non ancora avverato. La Soyuz con a bordo l'attrice di origini estoni Julia Peressild, 37 anni, e il regista Klim Chipenko, 38 anni, accompagnati dal cosmonauta veterano Anton Chkaplerov, ha appena imboccato la via delle stelle dal cosmodromo russo di Baikonur in Kazakistan.

Una stellina fra le stelle

Prima di indossare la tuta da astronauta Julia ha rilasciato qualche intervista. "Ci siamo preparati come è stato possibile in poco tempo - ha chiarito l'attrice - In ogni caso si tratta di un esperimento, quindi non voglio usare la parola paura o sentimenti negativi, preferisco dire che sono molto emozionata e contenta perché bisogna rendersi conto di quante poche persone siano state nello spazio. E noi abbiamo l'opportunità di volare fin là, e non solo, ma di fare ciò che sappiamo fare meglio sulla Terra cioè girare un film".

Tutto in 12 giorni

Il regista e l'attrice, il cui ritorno sulla Terra è previsto per il 17 ottobre, avranno in tutto 12 giorni per girare il loro film dal titolo provvisorio "La sfida" in cui un chirurgo deve salvare un cosmonauta che è nello spazio.

Una eco della vecchia contesa USA URSS

La gara sta nel riuscire a far scattare il primo ciak fra le stelle e i questo caso ormai i russi hanno anticipato il progetto di Tom Cruise che in orbita dovrebbe girare "Mission Impossible".

"Lo spazio è un'area in cui siamo pionieri e in cui manteniamo una posizione molto solida", ha detto ai giornalisti martedì dopo il decollo il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.