ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Germania, Jerome Boateng condannato per aggressione e danni all'ex compagna

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Germania, Jerome Boateng condannato per aggressione e danni all'ex compagna
Diritti d'autore  Peter Kneffel/(c) Copyright 2021, dpa (www.dpa.de). Alle Rechte vorbehalten
Dimensioni di testo Aa Aa

L'ex calciatore della nazionale tedesca Jerome Boateng è stato condannato per lesioni corporali e offesea danno della sua ex compagna Kasia Lenhart.

Il tribunale di Monaco di Baviera ha deciso, a carico del campione del mondo 2014, una pena

pecuniaria da 1,8 milioni di euro, e cioè da 30 mila euro al giorno, per 60 giorni.

Davanti al giudice la donna ha raccontato di essere stata buttata a terra e di essere stata aggredita a calci, pugni e morsi durante una vacanza ai Caraibi nel 2018.

Una denuncia che risale al 2019 supportata da un video contenente immagini probanti relative alle violenze subite.

Peter Kneffel/(c) Copyright 2021, dpa (www.dpa.de). Alle Rechte vorbehalten
AP PhotoPeter Kneffel/(c) Copyright 2021, dpa (www.dpa.de). Alle Rechte vorbehalten

Boateng ha sempre respinto ogni accusa e sostiene di non aver mai picchiato la donna ed è stato ritenuto a sua volta "vittima di una relazione tossica".

Principali motivi di litigio? Sempre gli stessi: la gelosia di lui e le sue presunte scappatelle.

Già in passato, l'ex compagna ha più volte puntato il dito contro il calciatore, col quale ha instaurato un continuo "tira e molla" per circa 10 anni.