Altro sciopero dei treni in Germania. Sindacati e ferrovie troppo distanti

Altro sciopero dei treni in Germania. Sindacati e ferrovie troppo distanti
Diritti d'autore Roberto Pfeil/dpa
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il sindacato dei macchinisti, che ha rifiutato la proposta di un bonus per il coronavirus: "Siamo disposti a negoziare, ma un'offerta degna di questo nome"

PUBBLICITÀ

Altra giornata nera sui binari tedeschi, a causa dello sciopero dei macchinisti, iniziato alle 2 di notte. Fallita infatti domenica l'ultima trattativa tra sindacati e Deutsche Bahn, le ferrovie federali, che avevano proposto un bonus supplementare per il Covid, respinto dal leader di Gdl, Claus Weselsky. "Vogliamo stipendi più alti, non bonus del quale non sappiamo neanche l'ammontare" hanno fatto sapere i vertici del sindacato dei macchinisti.

"Dobbiamo arrivare per forza allo sciopero, per poter ottenere una nuova offerta e perché i datori capiscano che i dipendenti non ne possono più", ha detto durante un'intervista televisiva Weselsky. 

Come si vede nel tweet qui sopra, Deutsche Bahn ha invitato i suoi clienti a rimandare - se possibile - i viaggi a lunga distanza non essenziali, programmati questo lunedì e martedì. Si prevedono infatti numerose cancellazioni di treni.

"Ieri sera hanno cancellato il nostro treno da Berlino a Francoforte", dice una giovane. "Siamo dovute partire quindi molto prima del previsto e poi abbiamo dovuto aspettare qui per cinque ore. Non è stato proprio il massimo".

"Non è la prima volta: sono sette anni che faccio il pendolare. Ma ogni volta che c'è uno sciopero, non so mai cosa fare", racconta un uomo.

Un portavoce delle ferrovie tedesche ha definito questo sciopero "ancora più inutile del primo di due settimane fa". Ha accusato il sindacato di cercare solamente una lotta politica, senza trovare soluzioni al tavolo delle trattative. Dal canto suo, il sindacato si è detto pronto a negoziare, ma un'offerta "degna di questo nome".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Germania: manifestazioni pro Ucraina a due anni dall'invasione russa

Ucraina, il libro per bambini scritto da una rifugiata: Kateryna di 10 anni

Germania, un 17enne entra con un coltello in un liceo: quattro feriti, due gravi