ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'Ungheria promette un referendum sulla legge anti LGBT

Di Euronews
euronews_icons_loading
L'Ungheria promette un referendum sulla legge anti LGBT
Diritti d'autore  GERGELY BESENYEI/AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

La Commissione Europea non vuole andare contro l'Ungheria che organizza un referendum sulla legge che vieta di mostrare contenuti LGBT ai bambini. Bruxelles considera la cosa come un assunto interno, ma difende la procedura di infrazione avviata contro il testo.

Per l'Ungheria, Bruxelles sta chiaramente attaccando il suo diritto a proteggere i bambini... e ha lanciato una campagna che dice "Bruxelles ci minaccia".

La Commissione europea però, non la vede allo stesso modo.

Dice Tim McPhie, portavoce della Commissione europea: "La Commissione non contesta i diritti dei bambini. Riteniamo che l'Ungheria non sia riuscita a spiegare perché l'esposizione dei bambini ai contenuti LGBTIQ in quanto tale sarebbe dannosa per il loro benessere o non è in linea con l'interesse superiore del bambino. Questa legge discrimina le persone in base al loro orientamento sessuale".

La nuova legge ungherese vieta o limita l'accesso a contenuti che promuovono o ritraggono il cambiamento di sesso o l'omosessualità. Tre dei cinque quesiti del referendum riguardano la promozione della chirurgia di riassegnazione di genere per i minori. L'idea del referendum, che si collega alla nuova legge, ha ricevuto gravi critiche europee.

Così Gwendoline Delbos-Corfield. Membro del PE, Verdi: "L'aspetto protettivo è una parte molto,molto piccola della legge, e il resto del testo impedisce a bambini e adolescenti di avere accesso a normali informazioni sessuali, a semplici informazioni sanitarie e persino a informazioni per definirsi. Le informazioni più basilari sono impedite da questa legge. L'aspetto della protezione dei minori è minimo".

Il referendum si terrà alla fine di quest'anno o all'inizio del prossimo. Nell'aprile 2022 si terranno elezioni generali in Ungheria.