ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Canada Day: abbattute le statue della Regina Vittoria e di Elisabetta II

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Canada Day: abbattute le statue della Regina Vittoria e di Elisabetta II
Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

Le statue in onore della regina Vittoria e della regina Elisabetta II sono state abbattute a Winnipeg in Canada, durante il Canada Day, la celebrazione che segna la fondazione del Paese da parte delle colonie britanniche. Prime Nazioni, Métis e Inuit, i tre raggruppamenti degli indigeni locali, hanno manifestato la propria rabbia dopo la recente scoperta di fosse comuni e centinaia di tombe anonime, trovate nei pressi di tre ex collegi residenziali per bambini nativi.

"Beh, penso che tutti noi siamo a sostegno della comunità indigena", spiega in conferenza stampa il capo della polizia di Winnipeg, Danny Smyth. "Semplicemente non ci aspettiamo che qualcuno faccia cose che non siano pacifiche. Penso che tutti i leader coinvolti si aspettino dimostrazioni pacifiche. Non penso sia utile trasformare queste cose in violenza, sia che si tratti di danneggiare la proprietà o le persone".

Si stima che tra il XIX secolo e gli anni 70 oltre 150.000 bambini indigeni canadesi siano stati sottratti alle proprie famiglie e costretti a frequentare questa rete di collegi cattolici, per essere educati alla cultura occidentale. In quel periodo circa 6.000 bambini sono morti.