This content is not available in your region

EURO2020: tutto pronto a Budapest. Stadio pieno e mascherine non obbligatorie

Access to the comments Commenti
Di Zoltán Siposhegyi
euronews_icons_loading
La Puskas Arena di Budapest
La Puskas Arena di Budapest   -   Diritti d'autore  Euronews

Le bandiere sventolano, il campo è pronto. La UEFA ha venduto gli ultimi biglietti e gli spalti saranno pieni, durante le partite degli Europei che si disputeranno a Budapest. Sì, perché la Puskas Arena sarà il solo impianto del torneo ad avere una capienza al 100%. 65.000 persone in tribuna, per quattro partite.

Anche se verranno usati gel disinfettante per le mani e termometri all'ingresso, i tifosi che hanno un certificato d'immunità o un tampone negativo recente possono entrare senza problemi. "Indossare una mascherina non è obbligatorio, ma consigliato nell'Arena", spiega ai nostri microfoni il portavoce della federcalcio ungherese, Jenő Sipos.

A causa della pandemia, la Federcalcio ungherese ha chiesto ai tifosi di ritirare i biglietti il giorno prima della partita, pianificare il loro viaggio per tempo, arrivare con i mezzi pubblici e non portare bagagli, per evitare lunghe code. "Il comitato organizzatore vuole evitare un'enorme folla ai cancelli 1/2 ore prima delle partite", prosegue Sipos. "Per questo abbiamo creato tre biglietterie. Per favore, acquistate il vostro braccialetto il prima possibile, prendete una birra prima della partita e arrivate all'arena comodamente".

Non lontano, nel pittoresco Parco della Città ci si aspetta molta gente. Nella fan zone, che è ancora in costruzione, migliaia di persone possono guardare il torneo sui mega schermi. E dato che l'evento è all'aperto, i partecipanti non hanno nemmeno bisogno di un tampone.

La prima partita dell'Ungheria a EURO2020 sarà martedì prossimo, quando l'undici nazionale ospiterà il Portogallo, campione in carica.