This content is not available in your region

Vaccini: in Emilia-Romagna via libera agli hub nelle aziende

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Dal 3 giugno, stimata platea iniziale di 180mila lavoratori
Dal 3 giugno, stimata platea iniziale di 180mila lavoratori

(ANSA) – BOLOGNA, 28 MAG – Hub capaci di garantire tra le 200
e le 500 vaccinazioni al giorno e che fungano da centri
aggregati per più aziende, compresi i lavoratori dell’indotto e
quelli in appalto. Dopo il via libera del commissario nazionale
Francesco Paolo Figliuolo, l’incontro con il Tavolo del Patto
per il lavoro e per il clima e l’approvazione formale in giunta,
la Regione Emilia-Romagna è pronta a partire con le vaccinazioni
in azienda, con il duplice obiettivo di garantire la ripresa in
sicurezza dell’intero sistema produttivo ed economico, e
accelerare la campagna vaccinale mettendo al servizio del
territorio le strutture disponibili. Di qui la scelta di hub con
grandi capacità di somministrazioni, per evitare una dispersione
di dosi che finirebbe per rallentare la campagna vaccinale. L’avvio delle somministrazioni è previsto con gradualità a
partire dal 3 giugno, compatibilmente con la disponibilità di
vaccino, e si stima una platea iniziale di 180mila persone: i
lavoratori nelle oltre 300mila aziende emiliano-romagnole sono
più di 1 milione e 450mila, ma molti di loro hanno già prenotato
o ricevuto il vaccino perché aventi diritto per età, fattori di
rischio o situazione familiare. “L’avvio delle vaccinazioni in azienda è una iniziativa di
salute pubblica che va oltre la fondamentale messa in sicurezza
dei luoghi di lavoro”, hanno detto gli assessori allo Sviluppo
economico, Vincenza Colla, e alla Salute, Raffaele Donini.
“Tutti i criteri che abbiamo adottato, a partire dal favorire
l’aggregazione tra più aziende possibili per contenere la
dispersione di dosi e personale, vanno nella direzione di una
integrazione con il piano regionale dei vaccini”, hanno aggiunto
i due assessori. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.