ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Viaggiare in Europa con i figli: dove e a partire da quale età sono obbligatori i test?

Le regole per l'ingresso dei bambini variano da uno Stato membro all'altro. Alcuni paesi richiedono il test per i bambini a partire da 2 anni
Le regole per l'ingresso dei bambini variano da uno Stato membro all'altro. Alcuni paesi richiedono il test per i bambini a partire da 2 anni   -   Diritti d'autore  Elaine Thompson/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Se tutto andrà secondo i piani il certificato Ue per il Covid-19 sarà disponibile dal 1° luglio. Tuttavia la sua introduzione, che coincide con le vacanze scolastiche, non risolverà tutti i problemi dei genitori: non ci sarà ancora un unico standard in tutta l'Unione europea per viaggiare con i bambini. Alcuni paesi richiedono test negativi per i bambini a partire dai due anni. Altri, come la Svezia, non richiedono test per i figli fino a 18 anni. Questo potrebbe complicare i piani quando si viaggia in Europa.

Ogni Stato membro potrà decidere individualmente se richiedere un test per i bambini che viaggiano con genitori vaccinati, protetti per aver superato la malattia o risultati negativi, e a partire da quale età. "Sempre più paesi stanno decidendo di iniziare a vaccinare i ragazzi dai 16 ai 18 anni. Per il resto, cercheremo di offrire test accessibili. E questo è uno dei motivi per cui stiamo proponendo di comprare all'ingrosso i test rapidi. Sono accessibili, il prezzo di un test è di cinque euro", ha detto il commissario alla giustizia Didier Reynders a proposito delle regole per viaggiare con i bambini.

Abbiamo raccolto le norme sui test attualmente in vigore negli Stati membri dell'Ue, anche se nelle prossime settimane potrebbero cambiare visto che la situazione è in costante evoluzione e il miglioramento della situazione epidemiologica potrebbe significare la fine dei test obbligatori.

Gli Stati membri che attualmente hanno una quarantena obbligatoria anche se viene presentato un test negativo dovranno probabilmente cambiare questa regola quando entrerà in vigore il certificato Ue.

Austria

Tutte le persone che entrano nel paese - provenienti dalla lista dei paesi accettati - devono ottenere un'autorizzazione preventiva e presentare un test negativo realizzato nelle 72 ore precedenti in caso di test molecolare (Pcr) o 48 ore per i test antigenici. Si accettano anche certificati di vaccinazione o di immunità. E' possibile anche sottoporsi a test Pcr o antigenico nelle 24 successive all'ingresso nel paese. I bambini sotto i 10 anni sono esentati da questo requisito. Questo significa che i giovani tra i 10 e i 18 anni non vaccinati devono essere testati.

Belgio

Attualmente a chi entra in Beligo è richiesto il risultato di un test Pcr non più vecchio di 72 ore. Le persone che risiedono abitualmente in Belgio sono esentate. Questa disposizione non si applica ai bambini sotto i 6 anni. In altre parole, un risultato negativo è richiesto per i figli tra i 6 e i 18 anni di età.

Bulgaria

È richiesto un test Pcr negativo rilasciato da un organismo ufficiale non più di 72 ore prima del viaggio (48 ore nel caso di test rapido). I bambini fino a 5 anni sono esenti, i figli tra i 5 e i 18 anni possono viaggiare solo dopo essere stati testati.

Cipro

I bambini sotto i 12 anni non sono tenuti a sottoporsi al test.

Repubblica Ceca

Le condizioni di ingresso nella Repubblica Ceca variano a seconda del paese di provenienza. Può essere richiesto un test prima del viaggio, ma anche sul posto per chi viene da un paese ad alto rischio. I bambini sotto i 5 anni e i minori con problemi mentali sono esentati dall'obbligo di test.

Danimarca

La Danimarca attualmente richiede un test negativo per il coronavirus (Pcr o test rapido) eseguito non più di 48 ore prima dell'ingresso nel paese. Sono esentati i figli sotto i 15 anni di età.

Estonia

Il paese richiede un test negativo realizzato nelle 72 ore precedenti per i viaggiatori provenienti da paesi ad alto rischio. Coloro che non lo fanno possono essere sottoposti al test in Estonia, a pagamento, subito dopo l'arrivo. C'è anche un requisito di quarantena di 10 giorni, che può essere sostituito da un nuovo test negativo il sesto giorno. I bambini sotto i 12 anni sono esentati dai test.

Finlandia

Finnair richiede un test negativo alla partenza per la Finlandia (Pcr o antigenico). I bambini di età inferiore ai 12 anni sono esentati.

Francia

I viaggiatori devono presentare un test Pcr realizzato nelle 72 ore precedenti, anche quelli in transito. I bambini sotto gli 11 anni sono esenti.

Grecia

In Grecia i bambini sotto i 5 anni non sono tenuti a sottoporsi al test.

Paesi Bassi

I bambini sotto i 13 anni sono esentati dai test obbligatori.

Croazia

I bambini sotto i 7 anni sono esentati dai test e dai requisiti di quarantena se viaggiano con i loro genitori/accompagnatori adulti e i genitori/tutori hanno la documentazione necessaria per l'immunità secondo i regolamenti croati.

Questo significa che l'ingresso di minori tra i 7 e i 18 anni, non vaccinati come menzionato sopra, è possibile anche se devono essere sottoposti a test (Pcr o antigenico realizzato nelle 48 ore precedenti).

Irlanda

Per entrare in Irlanda serve un test Pcr negativo realizzato nelle 72 ore precedenti. La quarantena è obbligatoria anche per coloro che hanno un risultato negativo del test. I bambini sotto i 6 anni sono esentati dai test.

Ungheria

I cittadini non ungheresi non possono attualmente entrare in Ungheria. Ci sono alcune eccezioni, per esempio le persone che viaggiano per affari o per eventi sportivi. Ma anche per gli ungheresi che hanno il diritto di entrare nel paese c'è una quarantena obbligatoria, a meno che non possano dimostrare di essere guariti dal Covid-19 e di essere stati vaccinati in Ungheria. Chi deve passare la quarantena può uscirne solo dopo due test Pcr negativi. Non c'è eccezione di età, le regole si applicano anche ai bambini.

Polonia

La Polonia è uno degli Stati membri che non ha ancora concesso alcuna esenzione per i bambini. In pratica questo significa che i bambini fino a sei mesi possono essere testati.

Lettonia

I bambini sotto gli 11 anni non sono tenuti a superare un test negativo per entrare nel paese.

Lituania

A partire dal 10 marzo, tutti i viaggiatori devono presentare un test negativo non più vecchio di 72 ore. I bambini sotto i 16 anni sono esentati.

Lussemburgo

I bambini sotto i 6 anni sono esentati dal test.

Malta

Coloro che non desiderano osservare la quarantena di 14 giorni dopo l'ingresso possono scegliere di presentare un test PCR negativo non più di 72 ore prima dell'ingresso. La legge maltese non prevede alcuna esenzione specifica per i bambini.

Germania

In Germania i bambini sotto i 6 anni sono esentati dall'obbligo di test.

Italia

I bambini sotto i due anni di età sono esentati dall'obbligo di presentare un test Pcr/antigenico.

Portogallo

I passeggeri in arrivo da qualsiasi paese devono presentare un test Pcr negativo eseguito nelle 72 ore precedenti la partenza, ad eccezione dei bambini sotto i 2 anni.

Romania

Non ci sono regole specifiche per i bambini non vaccinati che viaggiano con una persona vaccinata e quindi sono messi in quarantena secondo le regole generali, cioè non ci sono esenzioni specifiche per i bambini. Tutto dipende dalla situazione epidemiologica del paese d'origine.

Spagna

I bambini sotto i 6 anni di età non hanno bisogno di essere testati per entrare in Spagna.

Svezia

La Svezia non richiede ai minorenni di presentare un test negativo. L'obbligo di presentare un test negativo vale solo per i maggiori di 18 anni.

Slovacchia

Al momento in Slovacchia c'è una quarantena obbligatoria. In tutti i casi il test può essere eseguito non prima dell'ottavo giorno di quarantena. I bambini sotto i 10 anni devono fare il test solo se ordinato dal medico del distretto o dall'ufficio regionale di sanità pubblica competente.

Slovenia

I bambini sotto i 15 anni che viaggiano con un parente stretto che non è in quarantena o ammesso nella Repubblica di Slovenia sono esenti dalla quarantena o dai test.