This content is not available in your region

Congo, il rientro alle case distrutte dall'eruzione del vulcano

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Congo, il rientro alle case distrutte dall'eruzione del vulcano
Diritti d'autore  AFP

È una mesta processione il rientro alle proprie case rase al suolo dalla lava. Rientra anche la grande paura, alimentata dall'eruzione del vulcano Nyiragongo a pochi chilometri da Goma, capitale del Nord Kivu nella Repubblica Democratica del Congo. Un'esplosione di colate incandescenti che ha costretto migliaia di persone alla fuga. Almeno 8.000 hanno attraversato il confine con il Ruanda per poi fare ritorno alle proprie abitazioni.

I danni dell'eruzione

"Abbiamo registrato la perdita di quasi un intero quartiere - dice un uomo che risiede alla periferia di Goma - tutte le case del rione di Buhene sono bruciate ed è per questo che chiediamo alle autorità della provincia, a quelle nazionali, a tutti quanti di venire in aiuto a questa popolazione che è stata prima colpita dalla situazione di insicurezza - sapete che siamo in uno stato di assedio - e adesso è arrivato questo disastro".

Non hanno fatto nulla, non ci hanno avvertito, racconta un altro evacuato: "Non ci aspettavamo che il vulcano eruttasse e devo dire che sono così sconcertato dall'operato dei nostri vulcanologi. Non hanno fatto nulla, non ci hanno nemmeno avvertito. Eppure, avrebbero dovuto dirci che la situazione sarebbe degenerata in modo da sapere come reagire."

Il vulcano Nyiragongo ha eruttato l'ultima volta nel 2002, costringendo circa 300.000 persone a fuggire da "fiumi" di lava che coprirono gran parte di Goma e uccisero circa 200 persone.

Cosa è successo prima: il vulcano Nyiragongo sputa lava, in migliaia scappano

Fiamme e lava: uno spettacolo di fuoco che nella Repubblica Democratica del Congo ha costretto alla fuga migliaia di persone.
Il vulcano Nyiragongo, uno dei più pericolosi del mondo secondo gli esperti, ha eruttato a pochi chilometri da Goma. Gli abitanti sono scappati verso il confine con il Ruanda.

Sopralluoghi sono in corso e gli evacuati devono seguire le indicazioni della protezione civile. Le autorità invitano alla calma. La missione Onu nella Repubblica Democratica del Congo (Monusco) ha inviato un elicottero sopra la zona, confermando l'attività vulcanica in corso e precisando che al momento la città di Goma non sembra minacciata dalla lava, che scorre invece verso il Ruanda.

Gran parte della città è al buio a causa di un blackout elettrico. I residenti raccontano di "fiamme giganti" che escono dalla montagna. Non è invece stato registrato alcun terremoto, evento che spesso accompagna le eruzioni del vulcano.
Il lago di lava del vulcano Nyiragongo ribolle costantemente eed è una delle attrazioni turistiche della zona, non lontana dal parco di Virunga dove vive, fra numerose altre specie animali, una folta popolazione di gorilla. Si trova circa 20 chilometri a nord della città di Goma e del Lago Kivu.

Nel 1977 un'eruzione del vulcano, alto tremila metri, aveva fatto più di 600 morti.