EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Scozia: Sturgeon si conferma, ma per l'indipendentismo manca la maggioranza assoluta

AP Photo
AP Photo Diritti d'autore Renee Graham/AP
Diritti d'autore Renee Graham/AP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il partito nazionale scozzese (Snp) ottiene il quarto mandato consecutivo, sfiorando ma non raggiungendo il numero di seggi utili ad ottenere la maggioranza

PUBBLICITÀ

Il partito nazionale scozzese (Snp) vince la quarta elezione parlamentare consecutiva, sfiorando ma tuttavia non raggiungendo la maggioranza assoluta.

Ciononostante, la leader del partito, nonché primo ministro scozzese, Nicola Sturgeon, ha affermato che proseguirà con l'indizione di un altro referendum sull'indipendenza della Scozia dal Regno Unito, pur considerando prioritaria l'uscita dalla pandemia.

"In nessun modo - dice la premier - un referendum può essere descritto solo come una richiesta mia o del partito, è un impegno assunto nei confronti del popolo da una netta maggioranza dei parlamentari eletti, e la volontà è data da questo risultato: semplicemente non c'è alcuna giustificazione democratica per Boris Johnson, o chiunque altro, di bloccare il diritto del popolo scozzese di scegliere il nostro futuro".

Renee Graham/AP
AP PhotoRenee Graham/AP

Dalle colonne del "Daily Telegraph", il primo ministro britannico, Johnson, che ha l'ultima parola sull'eventualità di un nuovo referendum, considera quest'ultimo "irresponsabile e sconsiderato nel contesto attuale''.

Fatale al mancato raggiungimento della soglia di maggioranza assoluta l'assegnazione di alcuni scranni al Parlamento con metodo proporzionale, sebbene ciò non impedirà alla Sturgeon di governare senza problemi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Scozia al voto guardando ancora all'indipendenza

Scozia al voto. La premier Nicola Sturgeon punta alla riconferma e all'indipendenza dal Regno Unito

Scozia, il primo ministro Humza Yousaf si dimette prima del voto di sfiducia