ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Turismo in Grecia: stop alla quarantena. Obbligo di tampone o vaccinazione già fatta

euronews_icons_loading
Covid Freee Greece
Covid Freee Greece   -   Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Niente più obbligo di quarantena per chi arriva in Grecia. Le autorità locali hanno revocato la misura per tutti i turisti proveniente dai paesi dell’Unione europea, dall’area Schengen, Regno Unito, ma anche da Serbia, Israele, Stati Uniti ed Emirati Arabi Uniti.

Chi entra nel Paese dovrà tuttavia essere munito di un test Covid negativo effettuato nelle 72 ore precedenti o un certificato di avvenuta vaccinazione. Per ora restano invece in vigore tutte le altre restrizioni come il coprifuoco dalle 21:00 fino alle 5:00 del mattino tutti i giorni. Ancora chiusi bar, ristoranti, centri sportivi e luoghi culturali. Sarà possibile visitare solo i siti archeologici perché sono monumenti all’aperto. Via libera invece i centri estetici, i parrucchieri e i negozi anche quelli non di prima necessità. Si potrà andare in spiaggia ma, per ora, senza frequentare i classici bar in riva al mare.

Pass Covid-free: come funziona

Resta da chiarire se ai visitatori verrà chiesto di indicare quali posti intendono visitare o sarà sufficiente il certificato di ingresso. Il primo step verso il Pass Covid-free, che la Commissione Ue vorrebbe lanciare a giugno. Il certificato è gratuito e consiste in un QR code da tenere nello smartphone o da stampare su carta, con tre alternative per dimostrare di poter viaggiare: essersi stati già vaccinati, essere risultati negativi a un tampone, o essere guariti dal Covid-19 ed avere sviluppato gli anticorpi. Il sistema operativo, tramite app, sarà pronto il primo giugno e gli Stati potranno implementarlo perché diventi pienamente operativo tra i 27 e nell'area Schengen a luglio.

L'estate della ripartenza

La Grecia intanto è pronta a ripartire. Atene ha preparato un piano per immunizzare tutti gli abitanti di una settantina di isole e nessuno sarà abbandonato. Ad oggi il Paese ha registrato 315.000 casi di coronavirus e circa 9.400 decessi.

Lo scopo è rendere sicuri questi territori greci. Il 14 maggio partirà la stagione turistica come promesso dal governo. Un test importante visto che molte strutture stanno già ricominciando a dare disponibilità per prenotare soggiorni. Il settore del turismo in Grecia dà lavoro a una persona su cinque, quindi rappresenta la maggior parte degli incassi statali. L’estate alle porte sarà un test cruciale per un lento ritorno alla normalità.