Riaperture: dal 26 aprile torna la zona gialla, aprono scuole, teatri e ristoranti all'aperto

Il Presidente del Consiglio italiano Mario Draghi
Il Presidente del Consiglio italiano Mario Draghi Diritti d'autore Remo Casilli/Pool via AP
Di Cinzia Rizzi Agenzie:  ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Premier Draghi: "Si può guardare al futuro con un prudente ottimismo e fiducia"

PUBBLICITÀ

"Direi, scorrendo le cose che sto per dirvi, che si possa guardare al futuro con un prudente ottimismo e con fiducia". Con queste parole il Presidente del Consiglio Mario Draghi annuncia il tanto atteso calendario delle riaperture, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, motivando così le decisioni prese dall'esecutivo.

"Con la decisione di oggi il governo ha preso un rischio ragionato, però, fondato sui dati che sono in miglioramento", dice il premier. "Ma non in miglioramento drammatico... sono in miglioramento".

Dal 26 aprile, quindi, torna la zona gialla e la scuola sarà al 100% in presenza ovunque (zone rosse escluse). Dalla stessa data teatri, cinema e spettacoli saranno consentiti all'aperto (o con capienza limitata al chiuso), così come un pasto al ristorante, che sia pranzo o cena, con tavoli esterni.

Dal 15 maggio toccherà alle piscine all'aperto e dal 1 giugno ci sarà l'avvio di alcune attività legate alle palestre. Il primo luglio, infine, potranno svolgersi fiere ed eventi. Un primo passo verso la nuova normalità.

Video editor • Cinzia Rizzi

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Vaccinare tutto il mondo per ripartire, il dictat del G20 a Roma

Covid, l'Europa verso timide riaperture

Italia Paese più vecchio d'Europa: preoccupati gli economisti