ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid, l'Europa verso timide riaperture

euronews_icons_loading
Covid, l'Europa verso timide riaperture
Diritti d'autore  LAURENT GILLIERON/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Ungheria

I bimbi delle scuole primarie tornano in classe in Ungheria con l'obbligo della misurazione della temperatura e della sanificazione delle mani all'ingresso. Resta sempre la preoccupazione, ovviamente, ma le lezioni in presenza sono per tutti la soluzione migliore, come piega la preside di una scuola elementare: "Per via delle caratteristiche specifiche della loro età, l'educazione digitale non è la più adatta ai bambini delle elementari: ecco perchè sia gli studenti che gli insegnanti ritengono che il loro posto sia qui a scuola, nell'istruzione in presenza".

Portogallo

Dopo un nuovo calo nei casi di contagio, il Portogallo ha sospeso le misure anticovid. Riaperti i centri commerciali, le scuole superiori e le università, ed è stata reintrodotta la possibilità di cenare al chiuso. La revoca dei provvedimenti è iniziata con la riapertura delle scuole primarie un mese fa, seguita all'inizio di aprile dalle scuole secondarie e dal servizio all'aperto per bar e ristoranti.

Serbia

In Serbia per le scuole comincia il secondo semestre, con alcuni bambini che frequentano le lezioni e altri che rimangono a casa per la didattica a distanza.

Slovacchia

In Slovacchia, grazie a un calo dei contagi, le strade tornano a riempirsi. anche nella capitale Bratislava sono stati riaperti i negozi e ripristinati i servizi alla persone come parrucchieri ed estetisti.

Svizzera

E anche la Svizzera va nella direzione delle riaperture: via libera ai ristoranti all'aperto, ai cinema e ai centri sportivi.