ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Una coalizione globale per la salute

Access to the comments Commenti
Di Alberto De Filippis
euronews_icons_loading
Images
Images   -   Diritti d'autore  Afptv
Dimensioni di testo Aa Aa

Quando il Covid ha invaso il mondo, una delle prime vittime è stata la nozione di cooperazione globale. Senza un accordo preesistente su una risposta alla pandemia, i paesi hanno gareggiato piuttosto che cooperare sulle forniture essenziali e hanno chiuso i loro confini.

Ora dei leader mondiali, tra cui Angela Merkel, Emmanuel Macron e Boris Johnson, chiedono un trattato internazionale per prepararsi a future crisi sanitaria globale simili.

Pubblicato sui principali giornali il documento afferma che: "Nessuno è al sicuro finché tutti non sono al sicuro", descrivendo il Covid come la più grande sfida dagli anni Quaranta ". Chiedono maggiore responsabilità, responsabilità e cooperazione".

Il testo suggerisce che il trattato sarebbe basato sulla costituzione dell'OMS. Il segretario dell'agenzia si è unito al presidente del consiglio europeo per rafforzare la chiamata.

Direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus: "Il momento di agire è adesso. Il mondo non può permettersi di aspettare che la pandemia sia finita per iniziare a pianificare la prossima. Non dobbiamo permettere che i ricordi di questa crisi svaniscano e tornino come al solito".

Charles Michel, Presidente Consiglio Europeo: "Nessun paese, nessun continente può sconfiggere una pandemia da solo. Richiede un approccio globale, il "noi" piuttosto che "io" e un impegno collettivo al più alto livello politico. La prossima pandemia non è questione di se ma quando. "

L'appello è forte sul linguaggio emotivo ma leggero su un dettaglio, come ad esempio su come garantire la parità di accesso ai vaccini. La prova sono i problemi interni all'Unione Europea per far decollare un programma di vaccinazione efficace tra 27 nazioni.